Grantorto: da novembre nuove modalità di conferimento dei rifiuti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Sono attive le nuove modalità per il conferimento dei rifiuti nel comune di Grantorto.
Da novembre Secco residuo, Vetro, Carta e cartone e Umido dovranno essere conferiti nei nuovi contenitori distribuiti gratuitamente nelle settimane scorse.
I sacchi conferiti senza contenitore o all'esterno dello stesso non saranno raccolti. Insieme al bidone è stato consegnato anche il calendario con i giorni di raccolta del rifiuto Secco che, da novembre, verrà raccolto ogni due settimane.

"La nuova metodologia di raccolta imposta dalla normativa prevede un nuovo sistema di conferimento con nuovi contenitori, la cui fornitura gratuita - spiega il sindaco Luciano Gavin - è il risultato di una seria e attenta programmazione da parte dell'amministrazione comunale attuata sin dal 2013, che ha compreso anche l'ottenimento di un contributo straordinario dalla Regione Veneto.
Le nuove modalità di raccolta hanno l'obiettivo di rendere più efficiente e razionalizzare la gestione dei rifiuti, in collaborazione con Etra, senza però aumentare i costi a carico dei cittadini".

Tra le novità, anche la possibilità di commisurare la tariffa in base all'effettiva produzione di rifiuto Secco prodotto da ogni utente, quello più costoso dal punto di vista della sostenibilità ambientale ed economica.

"Il contenitore per il Secco ha un microchip, che registra il numero di svuotamenti e quindi la quantità di rifiuto conferita. - continua il sindaco - In questo modo è possibile realizzare una tariffa sempre più commisurata alla produzione di rifiuti, in linea con quanto previsto dalla normativa in vigore".

Dal 1° gennaio 2017, la parte variabile della tariffa rifiuti per le famiglie sarà dunque calcolata non solo in base al numero dei componenti del nucleo familiare, come fatto finora, ma al numero di svuotamenti del contenitore del Secco.
Nella tariffa base sarà compreso un determinato numero di svuotamenti annui rapportato al numero dei componenti. Per ogni svuotamento aggiuntivo verranno addebitati 3 euro (Iva e Imposta provinciale incluse).

Per ottimizzare il numero di svuotamenti si consiglia di esporre il contenitore solo quando è pieno: differenziando al massimo e in modo corretto i rifiuti, il contenitore si riempirà più lentamente e potrà essere esposto per lo svuotamento solo saltuariamente.
In caso di anziani non autosufficienti, disabili e bambini fino a tre anni il servizio può essere mantenuto settimanale e senza addebiti per gli svuotamenti aggiuntivi.

INFORMAZIONI

Per richiedere il servizio utilizzare il "Modulo di potenziamento" scaricabile dal sito www.etraspa.it o disponibile agli sportelli di Etra.

Per informazioni: Numero verde 800 247842 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 o www.etraspa.it.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento