rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Mezza tonnellata di fuochi d'artificio nascosta in un bunker sotto il giardino: tutto sequestrato

La guardia di finanza da tempo sospettava che quella casa fosse una fabbrica clandestina di fuochi d'artificio. E i finanzieri avevano ragione

Un bunker sotto il giardino conteneva mezza tonnellata di polvere esplodente e articoli pirotecnici: lo hanno scoperto i finanzieri durante uno dei tanti controlli in vista del Capodanno.

Il sequestro

Poco prima di Natale la guardia di finanza ha sequestrato mezza tonnellata di fuochi d’artificio e petardi di vario genere. Le fiamme gialle da qualche tempo monitoravano una casa nell’Alta padovana che sospettavano fosse una fabbrica clandestina di fuochi d’artificio. Nei giorni precedenti le feste natalizie i finanzieri hanno visto uscire un furgone dall’abitazione e lo hanno controllato: non era in regola riguardo la sicurezza. Così hanno perquisito anche la casa e sotto al giardino c’era un bunker, una sorta di deposito con 70 chili di polvere esplodente, 400 chili di fuochi d’artificio artigianali, tra cui una bomba carta del peso di 5 chili e materiale vario che si usa per creare i fuochi come polvere da sparo, micce, spolette, mulini a biglie, piombini, presse, accenditori elettrici, dosatori per polveri, tubi e cilindri passafuoco. È stato tutto sequestrato e le due persone proprietarie del bunker sono state denunciate per fabbricazione, detenzione e commercio abusivo di materiale esplodente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezza tonnellata di fuochi d'artificio nascosta in un bunker sotto il giardino: tutto sequestrato

PadovaOggi è in caricamento