Gambero rosso: Biasetto vice-re dei pasticceri italiani

La guida del Gambero Rosso vede sul secondo gradino del podio dei pasticceri italiani Luigi Biasetto. Al suo atelier di via Facciolati, Laura Mantovano ha regalato il riconoscimento delle "tre torte"

La "Foglia d'autunno" di Biasetto

Per due punti Biasetto perse la “coppa”... È mancato davvero poco a Luigi Biasetto per conquistare il titolo di miglior pasticcere d’Italia (91 contro i 93 punti del vincitore), che quest’anno è andato alla “Pasticceria Veneto” di Iginio Massari con sede a Brescia. A incoronarlo re dei pasticceri è stata la guida 2012 “Pasticceri e pasticcerie” del Gambero rosso presentata oggi alla Città del gusto di Roma.

TRE TORTE. Laura Mantovano, curatrice del manuale, ha comunque assegnato le “tre torte” anche all’atelier di Biasetto, dove tutto viene prodotto secondo principi tradizionali, ma utilizzando strumenti tecnologici all’avanguardia. I tempi per realizzare torte, gelati, mignon o macarons infatti non vengono scanditi da silos o macchine dosatrici, l’artefice dell’opera è sempre l’artigiano-pasticciere. Nel laboratorio di via Facciolati, non manca comunque la fase sperimentale attraverso ingredienti diversi, mescolanze e gusti nuovi.

luigi_biasetto-2IL CURRICULUM/1. Luigi Biasetto, padovano, è nato a Bruxelles da genitori italiani. Diplomato al Maìtre Patissier Chocolatier Confiseur Glacier, è diventato membro dell’Accademia maestri pasticceri italiani (Ampi) nel 1995. Nel 1997, ha vinto con la squadra italiana la Coupe du Monde de la Patisserie a Lione. All’edizione della coppa del mondo ‘99 è stato presidente della formazione italiana e giurato.

 IL CURRICULUM/2. A Las Vegas, nel 2002, ha svolto il ruolo di allenatore della squadra che ha partecipato al Wptc (World processing tomato council) tenendo alcune lezioni al World Pastry Forum. Autore e coautore di importanti testi e video sull’arte pasticcera, docente dei più importanti istituti di specializzazione professionale italiani, ha collaborato in veste di consulente con importanti aziende alimentari per la scelta, l’impiego di materie prime e la messa a punto di attrezzature d’alta tecnologia. Nel 2006 è stato insignito del prestigioso premio di “pasticcere dell’anno” conferito dall’Ampi. L’anno successivo ha ricevuto il premio Illy caffè come miglior bar italiano.
 

 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mascherine Grafica Veneta, da mercoledì 24 la distribuzione in 41 supermercati di Padova

  • Covid: quattro morti in provincia di Padova, anche il custode di Villa Marin

  • «Chiudiamo i distributori a partire da mercoledì 25»: l'annuncio dei benzinai

  • Covid19, l'aggiornamento serale su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Il professor Basso: «Neppure durante la peste si è chiuso tutto. E morì metà popolazione»

  • «70mila mascherine distribuite gratis in farmacia da martedì 24»: ecco come ritirarle

Torna su
PadovaOggi è in caricamento