menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incontro a Campodoro

L'incontro a Campodoro

La Haier chiude, incontro con i lavoratori contro i licenziamenti

Un tavolo a Campodoro per cercare soluzioni alternative alla chiusura definitiva dello stabilimento padovano. Presenti gli amministratori locali, i rappresentanti del Governo, della Regione e della Provincia

Lunedì 19 ottobre, a Campodoro, si sono ritrovati in tanti per cercare di trovare soluzioni alternative alla definitiva chiusura della Haier. Alla presenza dei lavoratori, che stanno presidiando il sito produttivo, gli amministratori locali, i rappresentanti del Governo, della Regione e della Provincia hanno ribadito ancora una volta la più completa disponibilità ad attuare tutte le forme di protesta a tutela dei 104 dipendenti, attualmente in cassa integrazione.

SORANZO. “Desidererei che i lavoratori della Haier comprendessero che non sono soli, e che come amministratori pubblici continueremo a verificare tutti gli spazi di manovra per scongiurare il loro licenziamento - ha dichiarato il presidente Enoch Soranzo - sono convinto che soltanto promuovendo un’azione sinergica tra tutti gli attori in campo potremmo uscire da una situazione che, allo stato attuale, appare senza prospettive. Facendo squadra tra tutti i Comuni del padovano e del vicentino, in cui i lavoratori della Haier sono residenti, possiamo già da subito verificare la possibilità di ricollocazione delle risorse in  altre aziende del territorio che necessitino di manodopera”.

AZIENDA ASSENTE AL TAVOLO. Le rappresentanze sindacali, sottolineando l’assenza della dirigenza della Haier all’incontro, hanno evidenziato come, dopo 11 anni di attività, la decisione univoca della società di sospendere la produzione comporterà un’emergenza sociale rilevante in tante comunità. Il consigliere regionale, Luciano Sandonà, ha dichiarato l’intenzione di creare, insieme all’assessore Elena Donazzan, un tavolo di confronto per trovare soluzioni alternative alla chiusura definitiva della Haier. La deputata Vanessa Camani e il senatore Antonio De Poli hanno confermato di aver presentato un’interrogazione, rispettivamente, alla Camera e al Senato per scongiurare l’abbandono del sito produttivo. Il consigliere provinciale con delega al Lavoro, Elisa Venturini, ha ricordato l’importanza di trovare un canale per dialogare in modo efficace con la proprietà cinese; mentre il consigliere delegato, Vincenzo Gottardo, organizzatore dell’incontro, ha ribadito l’impegno nella creazione di una rete di sindaci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento