menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I sindacati: «Ennesimo grave infortunio sul lavoro: nuovo anno ma vecchia piaga»

«Aspettiamo le indagini di inquirenti e Spisal prima di esprimere un giudizio su quanto accaduto però chiediamo un incontro urgente con la Direzione dell’Azienda per discutere del caso. Resta grande la preoccupazione per le condizioni del lavoratore»

Flai Cgil Padova e Fai Cisl Padova e Rovigo: «Ennesimo grave infortunio sul lavoro, nuovo anno ma vecchia piaga. Aspettiamo le indagini di inquirenti e Spisal prima di esprimere un giudizio su quanto accaduto però chiediamo un incontro urgente con la Direzione dell’Azienda per discutere del caso. Resta grande la preoccupazione per le condizioni del lavoratore». Nel pomeriggio di lunedì 4 gennaio un uomo stava facendo dei lavori presso una ditta di trasformazione alimentare a Lozzo Atestino. Stava posando delle tubature quando è stato investito da una scarica elettrica mentre movimentava una piattaforma mobile sulla quale stazionava. Portato all’ospedale di Padova con l’elisoccorso, ora è ricoverato in gravi condizioni. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Lozzo Atestino e il personale dello Spisal per i rilievi del caso.

Valbona

«Passano gli anni ma i lavoratori continuano ad infortunarsi al lavoro. Questa è la costante più evidente che notiamo in questo momento di amarezza mentre ancora restano gravi le condizioni del lavoratore vittima dell'infortunio. Ci sarà modo di affrontare e valutare tutta la situazione, non è questo il momento delle polemiche».Pesano con cura le parole, vista la situazione, Francesca Crivellaro e Giuliano Carraro, rispettivamente, Segretaria Generale e Segretario Provinciale della Flai Cgil di Padova e Gilberto Baratto e Giuseppe Narzisi, rispettivamente, Segretario Generale e Operatore Sindacale della Fai Cisl Padova e Rovigo, nel commentare il grave fatto.«È ancora troppo presto per esprimere delle valutazioni – proseguono i sindacalisti della Cgil e della Cisl – su quanto successo. Quel che sappiamo è che la Ditta esterna ha operato per le intere festività natalizie per completare i lavori alla Valbona e che, al momento dell'incidente, operai e impianti erano in piena produzione. Naturalmente spetterà alle autorità competenti fare le indagini e giungere a delle conclusioni su quanto avvenuto».

Sicurezza

«Quel che possiamo fare però – concludono Crivellaro, Carraro, Baratto e Narzisi – è chiedere al più presto un incontro con dirigenti dell’Azienda per valutare insieme quanto successo. È importante, considerato che la battaglia contro gli infortuni sul lavoro non dà tregua e non risparmia nessuna azienda. Imparare dalle esperienze è sempre importante e costituisce una buona base da cui partire per intraprendere percorsi formativi che hanno lo scopo di prevenire altri possibili futuri incidenti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento