menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imbratta statua in Prato della Valle "Correggo errori dei restauratori"

Una donna è stata denunciata giovedì dalla polizia locale di Padova. Sorpresa a danneggiare il monumento, ha detto di voler rimediare agli "sbagli" commessi da chi si è occupato del ripristino dell'opera

La polizia locale di Padova è intervenuta giovedì pomeriggio in Prato della Valle per fermare una donna intenta ad imbrattare una delle statue posizionate attorno all’isola Memmia.

"I RESTAURATORI HANNO SBAGLIATO". Si tratta di L.A., 40enne padovana. La signora, nonostante l'arrivo degli agenti, non ha desistito dall'intento: si sentiva infatti "autorizzata" a correggere gli errori dei restauratori che, a suo dire, erano colpevoli di avere fatto un pessimo lavoro con il recente restauro, soprattutto nella dicitura riportata, secondo lei "sbagliata". Non solo. Secondo la donna, la statua sarebbe stata di sua proprietà, in quanto appartenente alla collettività, quindi anche a lei.

LA DENUNCIA. La 40enne era in compagnia di due extracomunitari, N.E.R., 25enne brasiliano, e Z.M., 22enne afgano, ma ha dichiarato di essere la sola autrice dell'imbrattamento del basamento della statua. Per questo è stata denunciata: la legge prevede, se il fatto è commesso su cose di interesse storico o artistico, la reclusione da tre mesi ad un anno e una multa da mille a 3mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Come fare una manicure semipermanente in casa senza l’uso della lampada

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento