menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Deturpata con dello spray nero la targa titolata a Mazzola e Giralucci

Ignoti, nella notte tra giovedì e venerdì, hanno imbrattato, disegnando il simbolo della falce e martello, la targa, in via Zabarella, in memoria dei due militanti dell'Msi uccisi nel 1974 a Padova dalle Brigate Rosse

Imbrattata, con il simbolo della falce e martello, la targa, in via Zabarella a Padova, intitolata a Giuseppe Mazzola e Graziano Giralucci, i due militanti dell'Msi, uccisi dalle Brigate Rosse nel 1974. Ignoti, nella notte tra giovedì e venerdì, hanno ricoperto la scritta con dello spray nero.

FORZA NUOVA. Sulla vicenda, è intervenuta Forza Nuova: "Non esiste spazio, nell'animo di taluni, al rispetto dei martiri: i due militanti dell'Msi, Giuseppe Mazzola e Graziano Giralucci, che poco più di 40 anni fa furono trucidati in stile mafioso dalla mano brigatista, oggi sono stati oltraggiati da una mano che vorrebbe consegnare all'oblio questa parte di storia dolorisissima che appartiente alla nostra città di Padova. In quella mano vigliacca - dichiara FN - troviamo tutta la debolezza di un comune mortale che sente tutta la sua inferiorità dinanzi all'immortalità di chi è morto con onore per difendere l'Idea. Tempestivamente, i militanti di Forza Nuova Padova hanno provveduto a cancellare questo scempio, riportando la targa al suo lustro precedente. Nella nostra città non dovrà più esserci spazio all'infamia".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento