rotate-mobile
Cronaca Portello / Via Ognissanti, 83

Casto in tour con il trasgressivo e peccaminoso gioco di "Squillo"

La provocazione ritorna a Padova nella notte più paurosa dell'anno. Il cantante al Grind House presenterà il nuovo gioco di ruolo tra sesso estremo, spaccio, vendita organi e roghi ai campi rom

Tutto pronto per lo show di Immanuel Casto (Manuel Cuni) che questa sera torna ad esibirsi a Padova al Grind House nei suoi più grandi successi. L'occasione risulta perfetta per acquistare "Squillo”, l'alternativo gioco di carte "dedicato allo sfruttamento della prostituzione" ideato e pubblicizzato direttamente dal cantante. Un gioco di ruolo fatto di carte illustrate davvero singolari, dove nulla è lasciato all'immaginazione: sfruttatori e prostitute sono i protagonisti e il risultato è un mix bizzarro di erotismo e pornografia, con lo scopo di condannare le "forme di violenza". Difficile da credere visto che, pescando nel mazzo, si possono trovare la vendita degli organi delle squillo oppure l'incendio al campo rom. 

IL GIOCO DELLE POLEMICHE (consigliato a un pubblico adulto)

LA POLEMICA. Un prodotto sicuramente particolare che non ha lasciato indifferenti gli utenti del web, tanto da essere divenuto argomento all'ordine del giorno in Parlamento. L'interrogazione presentata dall’onorevole Pd Luigi Bobba recita: “Chiediamo al presidente del Consiglio e ai ministri competenti di rimuovere ed oscurare lo spot pubblicitario, che si trova su un sito internet, di un gioco che incita allo sfruttamento della prostituzione, la vendita di organi umani, l’uso di eroina e la mercificazione del corpo della donna”. 

LA VENDITA CONTINUA. Dal sito web e durante il tour, il gioco si può comunque acquistare. Questa vuole essere l'ennesima provocazione di un artista che ha fondato la sua carriera basandosi su un unico denominatore comune: ridicolizzare in maniera cruda e diretta, tematiche drammatiche ma che senza dubbio fanno parte della nostra società.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casto in tour con il trasgressivo e peccaminoso gioco di "Squillo"

PadovaOggi è in caricamento