menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzo Moroni, sede del comune di Padova

Palazzo Moroni, sede del comune di Padova

Impiegato intasca soldi pubblici per pagare i suoi debiti, poi li rende

Un funzionario di Palazzo Moroni avrebbe preso in "prestito" 10mila euro per appianare le sue criticità economiche ma li avrebbe regolarmente resi. L'uomo non sarebbe stato denunciato

Prende "in prestito" i soldi del Comune e li utilizza per saldare i suoi debiti. Quando ha appianato le sue criticità economiche restituisce il maltolto. Come riporta il quotidiano il Gazzettino, finisce nei guai un impiegato di palazzo Moroni reo di aver prelevato circa 10mila euro di soldi pubblici. A scoprire l'llecito "sistema di credito" sarebbe stato il suo superiore.

PROVVEDIMENTO DISCIPLINARE. Sarebbe quindi scattato un provedimento disciplinare a carico dell'impiegato che sarebbe stato trasferito di ufficio in modo che l'uomo non fosse più a contatto con i soldi. Nonostante l'atteggiamento scorretto, il funzionario non sarebbe stato denunciato dai vertici amministrativi del comune patavino in quando l'uomo  avrebbe sempre restituito i soldi prima della chiusura dei conti di fine mese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento