Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Va in carcere per visitare un amico, in bocca nascondeva ovuli di hashish

L'uomo chiedeva un colloquio con il detenuto ma lo strano modo di parlare ha insospettito gli agenti di polizia penitenziaria che gli hanno trovato in bocca la droga

Era andato  in carcere con la scusa di visitare un amico, ma in realtà la visita di cortesia nascondeva anche delle finalità diverse. L’uomo, un tunisino, ha insospettito per il modo di parlare gli agenti di polizia penitenziaria che a seguito di un controllo gli hanno trovato in bocca alcuni ovuli di hashish. La notizia, come riporta il mattino di Padova, dal Sappe. L’uomo è stato arrestato.

CONTROLLI ANTIDROGA NELLE SCUOLE

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va in carcere per visitare un amico, in bocca nascondeva ovuli di hashish

PadovaOggi è in caricamento