Fiamme in campagna: il dubbio del dolo sull'incendio che ha distrutto l'auto rubata

Dai pochi resti recuperati gli inquirenti sono risaliti al proprietario della Mercedes, rubata a dicembre. L'ipotesi più accreditata è che fosse diventata una prova scomoda

Un'automobile di grossa cilindrata è stata trovata completamente carbonizzata nelle campagne del piovese. É l'ennesimo caso sospetto nelle ultime settimane.

L'intervento

A lanciare l'allarme sono stati i residenti di una zona poco fuori Correzzola, immersa tra campi e strade secondarie. Nel buio della notte si stagliavano alte fiamme che li hanno spinti a chiedere immediatamente aiuto ai vigili del fuoco e ai carabinieri, arrivati da Piove di Sacco. Spento il rogo, della Mercedes E350 non restava che una carcassa abbrustolita, tanto da rendere difficile anche solo capire il modello del veicolo.

I sospetti

Grazie ai minuziosi rilievi gli inquirenti sono risaliti al proprietario, un 58enne di Rovolon che ne aveva denunciato il furto lo scorso 11 dicembre. Il sospetto è che il veicolo fosse stato rubato e utilizzato per compiere altri reati come furti o rapine. Diventato una prova ingombrante, potrebbe essere stato portato in campagna e dato alle fiamme per cancellare ogni traccia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I precedenti

Al momento non sono emersi riscontri e quella del rogo doloso resta una tra le ipotesi, ma la frequenza di simili episodi ha subito un'impennata nelle ultime settimane. Nel solo mese di gennaio sono cinque i veicoli recuperati in circostanze sospette: A Cadoneghe è stata trovata abbandonata l'Alfa Romeo usata per rapinare un supermercato, meno di una settimana dopo a Vigonza da un canale è stata ripescata la Fiat 500 Abarth con cui una banda aveva rapinato una gioielleria nel veneziano. A metà mese nelle campagne trevigiane è stata trovata la carcassa bruciata di un'Audi rubata a Boara Pisani, mentre la settimana scorsa al Gran Teatro Geox è andata in cenere l'auto usata per derubare una donna in zona industriale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoravano in nero e percepivano il reddito di cittadinanza: scoperti dalla guardia di finanza

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • Ex seminario Tencarola venduto a società bergamasca

  • Il sorpasso azzardato causa lo scontro tra auto: un ferito elitrasportato in ospedale

  • Sgomberato l'hotel Sollievo Terme: all'interno c'erano una cinquantina di persone

  • Coronavirus, positivi 5 bambini del centro estivo e 8 ragazzi tornati dalla vacanza in Croazia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento