"Un furgone bianco" in via Bassette Poco dopo, fuoco al campo nomadi

Incendio doloso nel pomeriggio di lunedì. Sul posto i vigili del fuoco e la polizia. Ancora da appurare cosa o chi abbia dato origine al rogo. Non si esclude il gesto intimidatorio. Colonna di fumo ben visibile dalla città

I rifiuti del campo nomadi di via Bassette (archivio)

Incendio al campo nomadi di via Bassette a Padova, nel primo pomeriggio di lunedì. Visibile a diversi chilometri di distanza l'intensa colonna di fumo nero. Un rogo doloso, secondo una prima ricostruzione, e i nomadi non hanno dubbi: "si tratta di un gesto intimidatorio"

INCENDIO. Sul posto i vigili del fuoco per domare le fiamme. Il fuoco è divampato in una stradina limitrofa al campo, e non ha raggiunto le roulotte. A bruciare, alcuni rifiuti lasciati dai nomadi, masserizie, sterpaglie e vecchi pneumatici. Oltre ai pompieri, è intervenuta anche la polizia per i rilievi. Secondo i primi accertamenti qualcuno avrebbe volontariamente appiccato il fuoco, che, per fortuna, non ha fatto danni a persone o a cose.

RONDE AL CAMPO NOMADI DI VIA LONGHIN: "Adesso abbiamo paura"

UN FURGONE BIANCO. Nessun ferito, ma tanta paura tra i residenti del campo. Secondo la loro testimonianza, infatti, l'incendio sarebbe divampato dopo il passaggio di un furgone bianco, alle 16 circa. Alcuni ragazzi sarebbero scesi dal mezzo e, forse con della benzina, avrebbero provocato le fiamme. L'area però non è monitorata da telecamere di  videosorveglianza: la vicenda non è quindi facile da ricostruire, tantomeno semplice è confermare la versione dei nomadi, arrabbiati, ma soprattutto impauriti. Non si tratta infatti del primo episodio. Solo sabato, poco lontano, era stato dato alle fiamme un cassonetto. Anche in quel caso, secondo chi in quel luogo vive, appena prima sarebbe passato di lì lo stesso furgone bianco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Tragedia al Portello: dalle acque del Piovego affiora un cadavere

Torna su
PadovaOggi è in caricamento