Incendio doloso al mobilificio: trovate tracce di benzina intorno al capannone

Lo storico mobilificio "Fratelli Casarotto" di Masi è stato avvolto dalle fiamme nella notte tra venerdì 17 e sabato 18 luglio: è caccia a chi ha appiccato il fuoco

Hanno salvato il salvabile. Ma i danni sono evidenti: a fuoco il mobilificio "F.lli Casarotti" di Masi, distrutto il laboratorio di produzione (con tanto di crollo del tetto) e i macchinari per la lavorazione del legno presenti al suo interno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incendio

È successo nella notte tra venerdì 17 e sabato 18 luglio: i quattro soci, due dei quali abitano proprio a ridosso del mobilificio, hanno cercato di contenere le fiamme con gli estintori in loro possesso prima dell'arrivo dei vigili del fuoco, accorsi con due squadre da Este. E che, una volta spento il rogo - ci sono volute oltre quattro ore - e messo in sicurezza il laboratorio, hanno notato durante le operazioni di sopralluogo che intorno al capannone erano presenti evidenti tracce di benzina e liquidi infiammabili, segno che si tratti di un incendio doloso. I carabinieri della stazione di Montagnana e del Norm di Este stanno ora indagando per risalire all'identità dei responsabili del gesto, che hanno provato a mandare letteralmente in fumo una realtà che dura da oltre 40 anni: i danni sono ancora in corso di quantificazione, ma potrebbero aggirarsi sui 100mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento