Cronaca Mandria / Via Armistizio

Rimessa in fiamme, le operazioni di bonifica durano tutta la notte. Riaperta la tangenziale

Hanno tenuto impegnati i vigili del fuoco per oltre dodici ore i lavori di messa in sicurezza nell'area a ridosso di corso Boston. Il rischio esplosione sarebbe cessato in mattinata

Per l'intera notte hanno sfidato il freddo e il buio per scongiurare ogni possibile rischio. Solo nella mattinata di giovedì i pompieri hanno potuto tirare un sospiro di sollievo e avviare le fasi finali dell'intervento in via Armistizio.

La bonifica

L'allarme era scattato mercoledì all'imbrunire, quando una baracca colma di macchinari e attrezzi è stata avvolta dalle fiamme, seguite circa un'ora dopo l'innesco dall'esplosione di una bombola. Impressionante il rogo, con alte fiamme e una colonna di fumo visibile per chilometri. Oltre alle operazioni di contenimento, il rischio era che si verificassero altre deflagrazioni, tanto che in via precauzionale corso Boston è rimasto chiuso per qualche ora per poi essere riaperto nel corso della notte. Ancora al vaglio le cause dell'incendio, che sarebbe divampato mentre un uomo -l'unico ferito- stava lavorando su un'automobile all'interno della rimessa. I vigili del fuoco, intervenuti alle 17.30 di mercoledì insieme alla polizia e a numerose ambulanze, sono rimasti sul posto tutta la notte, fino al mattino successivo. Il ferito, un 47enne veneziano che ha rimediato diverse gravi ustioni al volto e al tronco, si trova ancora ricoverato all'ospedale di Padova.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimessa in fiamme, le operazioni di bonifica durano tutta la notte. Riaperta la tangenziale

PadovaOggi è in caricamento