menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I vigili del fuoco impegnati nello spegnimento di un incendio (foto di repertorio)

I vigili del fuoco impegnati nello spegnimento di un incendio (foto di repertorio)

A letto con la sigaretta accesa: la camera va a fuoco, intossicati due coniugi

Dramma sfiorato nella prima periferia del capoluogo, dove l'appartamento di una coppia è stato invaso dalle fiamme scatenate accidentalmente da un mozzicone caduto sul letto

L'ultima sigaretta prima di dormire ha rischiato di trasformare in un inferno di fuoco l'abitazione di due coniugi, finiti all'ospedale.

L'intervento

A salvarli sono stati i vigili del fuoco e i carabinieri, intervenuti in via Antonio Salandra nella zona di San Lazzaro alle 23.30 di domenica. Il rogo avrebbe potuto avere un epilogo tragico, essendo partito dal materasso su cui dormiva la padrona di casa 57enne. Poco prima di addormentarsi, mentre era già sotto le coperte, la donna si è accesa una sigaretta. Prima di finirla si è però addormentata, lasciando cadere il mozzicone ardente sulle lenzuola. Il letto è andato distrutto e, mentre le fiamme attecchivano, la donna si è svegliata dando l'allarme. Nel frattempo il fuoco ha invaso la camera, annerita e riempita di fumo.

I feriti

In casa c'era anche il marito della donna, un 47enne di origine nigeriana. Insieme alla compagna è stato soccorso e preso in carico dai sanitari che hanno portato antrambi al pronto soccorso. Si temeva infatti che la coppia avesse inalato del monossido di carbonio o altre sostanze pericolose. Nonostante una leggera intossicazione, i due non sono comunque in pericolo di vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento