Incendio a Brendola, la paura arriva nel Padovano. Riunione d'urgenza in Provincia

Il devastante rogo che da mezzogiorno ha coinvolto la Isello Vernici nel Vicentino potrebbe avere ripercussioni anche sulla provincia di Padova. Autostrada chiusa, evacuazione della zona in corso. Arpav sta monitorando i livelli di inquinamento

L'incendio

Per gli aggiornamenti costanti vedi anche VicenzaToday

Aggiornamento martedì mattina

Con il report della tarda sera di lunedì Arpav conferma la presenza nei campioni d'aria prelevati a Brendola di molecole di benzene. Nessuna minaccia invece per il territorio padovano. QUI i dettagli.

Aggiornamento ore 20

Dalla riunione in Provincia arriva una nota positiva: nel territorio padovano non vi sarebbe al momento emergenza per quanto riguarda la diffusione della nube tossica, a quanto riferito da Arpav. L'autostrada A4 è stata riaperta alle 19.40 ma persistono alcuni rallentamenti.

Aggiornamento ore 18.30

Si sta riunendo in questi minuti un tavolo tecnico nella sede della Provincia in piazza Santo Stefano: «La preoccupazione è tanta» spiega il vice presidente Marcello Bano «Abbiamo organizzato una riunione di coordinamento per far il punto della situazione».

Nube tossica

A destare la maggiore preoccupazione è la nube tossica innescata dal furioso incendio che da poco prima delle 13 sta infuriando nella sede della Isello Vernici in via Orna a Brendola. Alle 17 il rogo risultava sotto controllo con quasi tutti i focolai estinti. Sul posto più di venti mezzi e cinquanta vigili del fuoco, tra cui due squadre padovane. Arpav in coordinamento con la Prefettura e l'Ulss stanno cercando di capire il grado di pericolosità della nube provocata dalla combustione delle vernici e dei materiali andati distrutti. Secondo Serenissima Meteo potrebbe propagarsi verso Nord a quota 300-400 metri e verso Nordest a quota 1500 metri.

Evacuazione

Residenti e aziende nel raggio di 500 metri dal rogo sono in fase di evacuazione su disposizione del comune di Brendola. La popolazione è invitata a tenere chiuse porte e finestre fino a tarda sera per evitare di essere intossicati dai fumi dell'incendio. L'avviso vale almeno fino a Vicenza. Nel Padovano invece la prescrizione non è stata emanata.

Viabilità

Traffico in tilt per ore a causa della vicinanza della struttra in fiamme con la A4. L'autostrada tra i caselli di Montecchio e Montebello, la provinciale 500 e le vie di Brendola sono ancora chiuse. In autostrada si registrano alle 18 circa venti chilmetri di coda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il comunicato della Regione

«Si tratta di un incendio importante. Poco fa è stato necessario chiudere l’autostrada A4 nel tratto vicino all’azienda a causa del denso fumo. Con i vigli del fuoco e le forze dell’ordine stanno intervenendo i nostri volontari della protezione civile. L’Arpav sta eseguendo i campionamenti dell’aria e, fino a che non se ne avranno gli esiti, raccomandiamo ai residenti della zona di rimanere in casa con porte e finestre chiuse». Lo dice l’assessore alla Protezione Civile della Regione Gianpaolo Bottacin, che sta seguendo l’evolversi dell’incendio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, Zaia: «Ecco la nuova ordinanza con le riaperture del 25 maggio e del primo giugno»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Gli cade addosso la fresatrice mentre la carica con un muletto: muore imprenditore

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi che tornano a salire

Torna su
PadovaOggi è in caricamento