Cronaca Cave / Strada Pelosa

Precipita da dieci metri mentre si allena nella parete di roccia artificiale: ferito 22enne

L'incidente si è verificato nella prima serata di mercoledì agli impianti di allenamento Filippo Raciti di via Pelosa: il giovane è stato portato in ospedale. Sul posto i carabinieri

Si stava allenando lungo la parete di roccia artificiale all'interno della palestra negli impianti del parco Raciti di via Pelosa quando è precipitato dall'altezza di circa 10 metri infortunandosi. L'incidente si è verificato verso le 19.30 di mercoledì  e ha visto coinvolto un ventiduenne, G.T. residente a Rubano, istruttore e socio dell'associazione sportiva dilettantistica che utilizza la struttura.

L'incidente

Stando a quanto ricostruito dai carabinieri della compagnia di Padova, il giovane si stava allenando lungo la parete artificiale di arrampicata, quando qualcosa è andato storto: l'istruttore si stava calando dall'alto, assicurato a una fune munita di "freno" controllata da terra dalla fidanzata ma il dispositivo che doveva bloccare la discesa non è entrato in funzione provocando la caduta. Il ragazzo è stato soccorso sul posto in attesa dell'ambulanza sopraggiunta poco dopo. Le sue condizioni non destano comunque preoccupazione dato che è arrivato in ospedale in codice verde. Sono in corso accertamenti per capire quale sia stata la causa del malfunzionamento del dispositivo che consente di scendere in sicurezza e di frenare la caduta libera dell'atelta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita da dieci metri mentre si allena nella parete di roccia artificiale: ferito 22enne

PadovaOggi è in caricamento