Infortunio sul lavoro da Pittarello: muore dopo tre giorni l'operaio travolto dal tir

Troppo gravi le lesioni riportate dal cinquantacinquenne padovano che lascia la moglie e i figli. Sul tragico fatto stanno indagando i carabinieri di Padova insieme alla procura

La sede dello stabilimento di via Austria teatro dell'incidente mortale

Dopo nemmeno tre giorni di agonia è morto la notte tra mercoledì e giovedì il 56enne rimasto coinvolto lunedì in un gravissimo incidente sul lavoro alla ditta Pittarello con sede in zona industriale a Padova.

L'incidente

Nella tarda mattinata di lunedì un tir carico di scarpe mentre effettuava alcune manovre in retromarcia per entrare in magazzino ha travolto il malcapitato dipendente colpendolo al capo. Immediati erano scattati i soccorsi, ma le sue condizioni era apparse subito tragiche. A perdere la vita Gabriele Carraro, che lascia la moglie e due figli. L'uomo viveva a Legnaro. 

Le indagini

Ora la procura di Padova sta indagando per ricostruire l'esatta dinamica ed eventuali responsabilità nell'accaduto. Il giorno dell'infortunio erano stati i carabinieri della compagnia del capoluogo insieme agli uomini dello Spisal a eseguire i rilievi. Il pubblico ministero di turno ha ordinato che venga eseguita l'autopsia sul corpo. Tempi lunghi per la data del funerale che non si svolgerà prima della prossima settimana.

Lo strazio della famiglia

Disperati i familiari: «Chiediamo rispetto per il nostro dolore e di essere lasciati tranquilli- dicono la moglie Federica e il figlio Nicolò, che per essere assistiti, attraverso l’area manager Riccardo Vizzi, si sono affidati a Studio3A-Valore S.p.A., società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini. I familiari non intendono in alcun modo pronunciarsi, tanto più in questa fase, sulla dinamica dell’incidente, ma, aggiungono, «Riponiamo massima fiducia nell’autorità giudiziaria e sugli accertamenti che disporrà per chiarire le responsabilità. Gabriele - concludono - era una persona meravigliosa, tutto dedito al lavoro e alla sua famiglia e sempre pronto ad aiutare gli altri: adesso ciò che ci preme è di potergli dare un ultimo saluto degno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Bacchiglione restituisce un corpo: è la mamma di Bovolenta scomparsa lunedì

  • Cadavere lungo l'argine: il tragico gesto forse legato a problemi lavorativi

  • Dalle acque gelide emerge un cadavere: complesse le fasi dell'identificazione

  • Cadavere nel lago d'Iseo: è la giornalista Rosanna Sapori, per anni lavorò nel Padovano

  • Orrore all'Arcella, gioielliere aggredito con l'acido e rapinato all'uscita dal negozio

  • Fiamme in una fabbrica della Bassa, fumo visibile a diversi chilometri di distanza

Torna su
PadovaOggi è in caricamento