menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Fiat Punto sul luogo dell'incidente

La Fiat Punto sul luogo dell'incidente

Grave incidente a Bibione: muore giovane papà Francesco Dessì

La tragedia lunedì sera nella località balneare del Veneziano. La vittima, residente a Pordenone, ma vissuta fino a 7 anni fa a Padova, si è schiantata in auto contro lo spartitraffico. Con lui figlioletta, moglie e cane

Una tragedia che lascia senza parole. Una intera famiglia distrutta in pochi istanti. Il tempo che la Fiat Punto su cui stava viaggiando in direzione di Bibione finisse fuori traiettoria schiantandosi contro un grosso pilastro a sostegno di uno spartitraffico con sopra le indicazioni da e per la località balneare. Un impatto devastante a 150 metri dalla grande rotatoria di ingresso alla località balneare del Veneziano, che non ha lasciato scampo a Francesco Dessì, 30enne di origini sarde, residente a Pordenone, ma fino a 7 anni a Padova, dove è cresciuto. L'auto, secondo testimoni, avrebbe invaso la corsia opposta, imboccando il rondò contromano. Impossibile riprendere la traiettoria corretta: alla fine la Punto ha impattato in maniera devastante contro il poderoso palo posizionato in mezzo alla carreggiata. Per poi fare perno e girarsi su se stessa.

FERITA LA FIGLIOLETTA. Immediato l'allarme lanciato dagli altri automobilisti verso le 19 di lunedì. È stato infatti chiaro a tutti che era successo qualcosa di grave. Sul posto vigili del fuoco, sanitari del Suem e i carabinieri della stazione locale. Purtroppo, però, per il 30enne, che coltivava assieme alla sua famiglia la passione per i labrador, di cui gestiva un allevamento amatoriale, non c'è stato nulla da fare. È morto sul colpo a causa dei gravi traumi subiti. Ferite preoccupanti anche per la figlia di quattro anni della vittima (cinque a ottobre), estratta dall'abitacolo e caricata a bordo dell'elicottero del 118. Atterrato nelle vicinanze. Per lei dei traumi addominali e il trasferimento d'urgenza nel reparto di Pediatria dell'ospedale di Padova. Serve infatti scongiurare la possibilità di emorragie interne a causa di lesioni a qualche organo. La prognosi è riservata.

IN AUTO ANCHE MOGLIE E CANE. La madre della piccola, M.P., 34enne, è invece stata caricata in ambulanza e portata all'ospedale di Portogruaro in codice giallo. Le ferite vere per lei, però, non hanno nulla di fisico in questo momento. Una famiglia segnata da un lutto terribile, mentre con ogni probabilità stavano raggiungendo Bibione in compagnia di un loro labrador, rimasto a quanto pare illeso nell'incidente. I soccorritori hanno lavorato a lungo per rimuovere l'auto incidentata e i detriti dalla strada. Anche in considerazione del fatto che, visti i liquidi persi dal motore, l'asfalto era diventato molto insidioso. La riapertura della provinciale solo a sera inoltrata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento