menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna a casa in moto per il cantiere del ponte Rosso e finisce in una buca: muore a 17 anni

Tragedia, giovedì notte, in via Capitello a Veggiano. Il corpo senza vita di Denis Rampazzo è stato rinvenuto dai carabinieri assieme alla sua Fantic Caballero. La strada era chiusa ma il giovane ha deciso di percorrerla lo stesso per accorciare i tempi. A dare l'allarme i genitori

Tragedia, nella notte tra giovedì e venerdì, in via Capitello a Veggiano, all'altezza del “Ponte Rosso” di Trambacche. Un giovane di 17 anni ha perso la vita a seguito di un drammatico incidente stradale mentre rientrava a casa in sella alla sua moto enduro Fantic Caballero. La vittima è Denis Rampazzo, residente a Cervarese Santa Croce, in via Beltrame.

MORTO IN MOTO A 17 ANNI. Il ragazzo era uscito attorno alle 21 per un giro in moto. Non vedendolo rientrare, sono stati i genitori a preoccuparsi e ad allertare i carabinieri. Le ricerche sono scattate nell'immediato. A trovare il corpo senza vita del diciassettenne sono stati i militari della compagnia di Padova. 

LA STRADA ERA CHIUSA PER LAVORI. La strada in cui è avvenuto il ritrovamento di Denis era chiusa per lavori stradali. Si tratta del percorso che il giovane faceva sempre per tornare a casa e che ha deciso di fare anche giovedì, nonostante il cantiere, probabilmente per arrivare a casa prima. 

RITROVATO IN UNA GROSSA BUCA. Un'imprudenza che gli è stata fatale: la sua moto è finita in una grossa buca scavata lungo la strada. Il corpo è stato rinvenuto lì dai carabinieri, alle 4.15 circa di venerdì. Moto e cantiere sono stati posti sotto sequestro. La salma è stata invece trasferita all'obitorio per l'autopsia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento