rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Incidenti stradali Santa Giustina in Colle / Via Ceccarello

Incidente, morta Giulia Spinello di Santa Giustina in Colle: i pugni contro il fuoristrada

Dai segni evidenti della tragedia rimasti sul Grand Cherokee finito sotto sequestro emerge un particolare che aggiunge ancora più sgomento alla barbara fine della giovane studentessa, che avrebbe tirato dei pugni contro la portiera nel tentativo di fermare la conducente

Urtata e incastrata con il polso destro tra il cofano e il fanale anteriore destro della Jeep Grand Cherokee che le è venuta addosso mentre camminava lungo il ciglio della strada in senso opposto di marcia. È così che il corpo di Giulia Spinello, la 21enne residente in via Ceccarello a Santa Giustina in Colle, è rimasto agganciato al fuoristrada condotto dalla casalinga 62enne residente in via Petrarca a San Giorgio delle Pertiche che, continuando a correre per almeno 3 chilometri fino alla sua abitazione, si è trascinata dietro anche la giovane. Questa, secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, la dinamica del macabro incidente avvenuto verso l'ora di pranzo venerdì 31 maggio.

L'INCIDENTE: Una fine straziante - L'ARRESTO: L'investitrice ai domiciliari - LA SORELLA: Il toccante messaggio su Facebook - FAMILIARI IN TV: Lo sfoga della sorella e del fratello - VIDEO: Il ritrovamento del corpo ad Arsego - VIDEO/1: Il fuoristrada danneggiato dall'impatto - VIDEO/2: La lunga scia di sangue sulla strada - VIDEO/3: Il testimone - TELEGRAMMA: Il cordoglio del Consiglio regionale Veneto

I PUGNI DI GIULIA. Dai segni evidenti della tragedia rimasti sul Grand Cherokee finito sotto sequestro emerge un particolare che aggiunge ancora più sgomento alla barbara fine della giovane studentessa. I bozzi sulla portiera che altro non possono essere che i pugni che Giulia avrebbe disperatamente tirato nel tentativo di fermare la conducente.

IL POSTINO. Ad accorgersi della tragedia è invece un'automobilista, che chiama i carabinieri, che quindi si mettono a seguire la lunga scia di sangue lasciata dal fuoristrada sull'asfalto. Nel frattempo, in via Petrarca a San Giorgio delle Pertiche, è il postino in quel momento al lavoro che vede la raccapricciante scena dell'auto con a fianco quello che è già il corpo senza vita di Giulia, per metà spogliata dei vestiti. L'auto dell'arma che è già sulle tracce della Jeep arriva in via Petrarca. Vicino atterra anche l'elisoccorso del 118, ormai inutile.

L'ARRESTO. Per l'investitrice, ricoverata sotto choc al reparto psichiatrico dell'ospedale di Camposampiero, è scattato l'arresto ai domiciliari. La 62enne, che ai militari dell'arma avrebbe dichiarato di non essersi accorta di nulla, sarebbe gravemente malata e sotto l'effetto di farmaci che avrebbero potuto comprometterne la lucidità alla guida.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente, morta Giulia Spinello di Santa Giustina in Colle: i pugni contro il fuoristrada

PadovaOggi è in caricamento