rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Incidenti stradali

Travolto e ucciso da un ladro su un suv rubato: risarcita con i figli anche la convivente

Goffredo Macolino morì il 28 marzo del 2012. Il tribunale civile ha disposto che la famiglia - compresa la convivente more uxorio - venissero risarciti con 850mila euro dal Fondo vittime della strada. Una sentenza che è destinata a fare giurisprudenza

Il Fondo vittime della strada ha risarcito con 850mila euro la famiglia di Goffredo Macolino, il pensionato di 76 anni che, il 28 marzo del 2012, venne travolto e ucciso da un Suv in via Vicenza a Padova. Lo ha deciso il tribunale civile - come riporta Il Gazzettino di Padova - con una sentenza destinata a fare giurisprudenza: oltre ai 3 figli della vittima, infatti, 180mila euro spettano anche alla convivente more uxorio dell'uomo, della quale è stato riconosciuto il legame affettivo con il 76enne nonostante i due avessero una diversa residenza anagrafica.

LA VICENDA. Quello del 28 marzo 2012 fu un incidente che scosse molto la città. Macolino stava attraversando sulle strisce quando un suv - risultato poi rubato - lo travolse. Lo guidava un 22enne romeno, ubriaco e senza patente, piombato in via Vicenza contromano. L'anziano morì quasi sul colpo, feriti lievi gli occupanti di altre due auto - in una c'era una famiglia con bambini, nell'altra un uomo - contro cui si schiantò il veicolo "impazzito". Il conducente si diede inizialmente alla fuga a piedi, salvo poi costituirsi nei giorni seguenti. Il "pirata" venne condannato per omicidio colposo e ricettazione. Nel settembre del 2014 ottenne l'obbligo di firma e uscì di galera. Si attenne alla nuova misura una volta soltanto, prima di scappare in Romania, dove venne poi rintracciato e ripreso nei mesi seguenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto e ucciso da un ladro su un suv rubato: risarcita con i figli anche la convivente

PadovaOggi è in caricamento