Scuolabus si ribalta: undici bambini feriti. Catturato l'autista in fuga, aveva bevuto

Il mezzo che nel primo pomeriggio stava riportando a casa una quindicina di studenti ha subito un incidente e undici passeggeri sono finiti al pronto soccorso. Il conducente, che inizialmente era scappato, è stato rintracciato a una decina di chilometri di distanza e arrestato

Lo scuolabus ribaltato e i soccorritori

Notizia in aggiornamento

Prima l'incidente, con il pulmino accasciato su un fianco e i giovani studenti recuperati dalle ambulanze. Poi l'incredulità: l'autista non si trova, è scappato. Una fuga che qualche ora dopo gli è costata l'arresto. 

L'incidente e i feriti

Per un paio d'ore tempo il 51enne romeno ha fatto perdere le proprie tracce facendo scattare una vera e propria caccia all'uomo. Era alla guida dello scuolabus che alle 13.40 di venerdì percorrendo via Aganoor ad Arquà è rimasto coinvolto in un incidente autonomo. Il mezzo aveva a bordo una quindicina di studenti tra i 7 e i 14 anni e nell'affrontare un tornante in discesa si è ribaltato su un fianco.

I feriti

Secondo le stime fornite in serata dalla Ulss6, undici dei passeggeri sono stati presi in carico dal gran numero di ambulanze giunte sul posto, che li hanno trasferiti all'ospedale di Monselice con ferite fortunatamente non gravi. I ragazzini, tra i 6 e i 12 anni, sono stati visitati e medicati: hanno rimediato qualche contusione, per tre di loro un lieve trauma cranico, ma in serata erano stati tutti dimessi.

Il fuggiasco

I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza il mezzo mentre sul posto intervenivano i carabinieri e la polizia stradale. Increduli, si sono resi conto che l'autista dello scuolabus si era allontanato volontariamente. Nei suoi confronti è stato diramato un avviso di ricerca, rientrato quando i carabinieri sono riusciti a rintracciarlo a Este, lungo la regionale 10, dopo circa due ore. Informata l'autorità giudiziaria, Deniss Panduru è stato interrogato e sottoposto a specifici esami per valutare se al momento dell'incidente guidasse sotto l'effetto di sostanze. Riscontri che si sono trasformati in certezze, perché il 51enne residente a Rovigo è stato successivamente arrestato. Oltre alle accuse di lesioni personali colpose plurime e fuga, deve rispondere anche di guida in stato d'ebbrezza. Seppur con un valore basso, la soglia tassativa per chi conduce mezzi pubblici è zero. Al termine delle pratiche sarà trasferito nel carcere di Rovigo.

Le reazioni

Tra i primi a intervenire sull'accaduto il governatore del Veneto, Luca Zaia, che nel pomeriggio ha contattato il direttore generale della Ulss6 Euganea, Domenico Scibetta, per informarsi sulla salute dei piccoli coinvolti. Zaia si è anche raccomandato «Di non tralasciare nessun approfondimento diagnostico» e ha rivolto ai ragazzi i migliori auguri di pronta guarigione.

Poco dopo anche il vice presidente del Consiglio, Luigi di Maio, con su Twitter si è rivolto ai ragazzini, inviando loro un abbraccio e ricordando la propria vicinanza alle famiglie, oltre a ringraziare tutti i soccorritori.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento