Venerdì, 14 Maggio 2021
Incidenti stradali

Pauroso schianto tra due auto: morta sul colpo una 25enne padovana

Il bilancio dell'incidente (avvenuto a Camisano Vicentino) è di una vittima e due feriti: per Claudia Cherobin, 25enne di Gazzo, non c'è stato nulla da fare

Uno schianto terribile, costato la vita a una 25enne di Gazzo Padovano: Claudia Cherobin ha perso la vita in un incidente stradale occorso nel Vicentino.

Incidente

A darne notizia è VicenzaToday: l'incidente è occorso poco prima delle ore 19.30 di domenica 2 maggio in via Rasega a Camisano Vicentino. I vigili del fuoco hanno estratto da un Suv della Bnw la giovane, ma nonostante i soccorsi il medico ha dovuto dichiararne la morte. Gravemente ferito anche l’autista, stabilizzato dal personale del Suem e trasportato in ospedale a Vicenza. Ferito in maniera più leggera l’altro autista, finito con l’auto nel campo adiacente e trasferito a sua volta in pronto soccorso. I carabinieri hanno deviato il traffico ed eseguito i rilievi per ricostruire la dinamica del sinistro. Le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco sono terminati dopo circa un’ora e mezza Ancora tutte da chiarire le dinamiche dell’incidente. Secondo una possibile ricostruzione le due auto coinvolte viaggiavano nella stessa direzione verso Camisano quando, durante un sorpasso, si sarebbero toccate. La Bmw su cui viaggiava Claudia Cherobin è finita in un fossato per poi schiantarsi addosso un muretto, mentre l’altra auto è finita in un campo. Claudia Cherobin era molto conosciuta nell’ambiente  universitario padovano. Nella città del Santo aveva frequentato l’università ed era stata attiva nell’organizzazione alcuni festival musicali.

Il cordoglio dell'Università

«La grande comunità dell’Università di Padova prova oggi un grandissimo dolore alla notizia della scomparsa di una nostra giovane studentessa, Claudia Cherobin – afferma Rosario Rizzuto, rettore dell’Università di Padova –. Si fa fatica a trovare le parole di fronte ad una tragedia come quella che è avvenuta sulle strade di Santa Maria di Camisano, se non quel sentimento di ingiustizia e incredulità nel dover dire addio ad una ragazza che era fra l’altro molto impegnata per la sua Università, nell’Unione degli Universitari, l’associazione studentesca con cui collaborava, e nel Comitato Unico di Garanzia, dove sedeva proprio in rappresentanza degli studenti. L’Università di Padova si stringe a familiari, amici e a tutte le persone che oggi la piangono». Anche gli studenti di Udu per Padova hanno condiviso un messaggio d'affetto per Claudia, laureata da poco al Dams. «Non vorremmo dover scrivere mai queste parole, ma ieri ci ha lasciati Claudia, un'amica e una compagna, parte di questa nostra grande famiglia ormai da qualche anno - scrivono sui social - Qualcuno le diceva sempre che aveva i girasoli negli occhi, e chiunque l'abbia anche solo incontrata non può dimenticarsi quella luce, non può dimenticarsi la sua solarità e il suo entusiasmo. Claudia non si è mai tirata indietro, quando si trattava di scendere in piazza e di difendere una causa giusta, o quando si trattava di rimboccarsi le maniche per costruire un Festival da zero. Non le mancava mai il sorriso, e aveva sempre un'idea brillante pronta, e la voglia e la creatività per costruirla. Claudia era una persona buona e generosa, con quella generosità non superficiale, che non faceva mai mancare una parola o un gesto di sostegno sincero. Oggi Claudia non c'è più, ma ai suoi amici, alle sue amiche, a chi ha avuto il piacere e l'onore di lottare con lei, rimane sempre la certezza che chi ha compagni non muore mai. Ciao Claudia, amica e compagna, che la terra ti sia lieve».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pauroso schianto tra due auto: morta sul colpo una 25enne padovana

PadovaOggi è in caricamento