menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto carbonizzata (foto vigili del fuoco)

L'auto carbonizzata (foto vigili del fuoco)

Si schianta a tutta velocità contro il guard rail e muore carbonizzato, è un suicidio

L'incidente è avvenuto nella tarda serata di venerdì sulla strada provinciale 47, all'altezza dell'uscita per il cinema The Space a Limena. Subito dopo, l'auto ha preso fuoco. La vittima è un giovane di 26 anni. La manovra sarebbe stata volontaria

Tragico incidente stradale, verso le 23.15 di venerdì, a Limena, sulla strada provinciale 47, lungo la tangenziale di Padova, all'altezza di via Stefano Breda, all'uscita per il cinema The Space. Un'Alfa Romeo Giulietta si è schiantata contro la cuspide che separa la strada e ha preso fuoco. Il conducente è morto carbonizzato. Si tratta di un giovane di 26 anni.

IPOTESI SUICIDIO. Gli accertamenti da parte dei carabinieri hanno permesso di appurare che il conducente viaggiava a folle velocità. Il giovane avrebbe provocato volontariamente lo schianto. A confermare l'ipotesi della manovra volontaria, è la ricostruzione fornita da alcuni testimoni, che l'hanno visto lanciarsi contro lo spartitraffico. Da quanto si apprende, pare che il 26enne soffrisse di depressione e che si fosse allontanato da casa manifestando l'intenzione di compiere un gesto estremo. Prima di uscire, aveva mandato due messaggi, uno al padre e uno ad un amico.

L'INCIDENTE. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per i rilievi del sinistro, i vigili del fuoco, il Suem 118 e gli ausiliari della viabilità dell’autostrada di cui è competenza il tratto della tangenziale. All'arrivo dei pompieri, l'automobile era completamente avvolta dalle fiamme, infilata in parte sotto la cuspide del guard rail. Gli operatori hanno spento l'incendio, msso in sicurezza il luogo e rimosso il corpo, dopo l'autorizzazione dell'autorità giudiziaria. In un primo momento non è stato possibile risalire all'identità della vittima, perché il rogo aveva distrutto anche i documenti. L'auto è stata posta sotto sequestro. La salma è stata traslata all'istituto di medicina legale di Padova, a disposizione dell'autorità giudiziaria.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento