menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'incidente "tipo" a Padova: vie, orari e cause più ricorrenti

Tutti i numeri dei sinistri in città. Avviata una campagna di sensibilizzazione del Comune a fronte dei numerosi incidenti di quest'estate: cartelli con foto di familiari, amici e parenti per indurre ad essere più prudenti sulla strada

In calo, ma pur sempre troppi, soprattutto se si pensa che continuano a perderci la vita decine di persone l'anno. È il bilancio degli incidenti stradali consumati nell'ultimo anno a Padova. In un dettagliato rapporto della polizia municipale e stradale si evincono l'identikit della persona "tipo" maggiormente coinvolta, gli orari, le vie, le cause più ricorrenti nei sinistri rilevati dagli agenti nel 2012. La risposta dell'amministrazione comunale è una campagna di sensibilizzazione e prevenzione sulla sicurezza stradale.

I NUMERI. Secondo i dati rilevati dalla polizia municipale, nel 2011 si sono registrati 1464 incidenti con lesioni, 318 incidenti con soli danni materiali e 7 con vittime, per un totale di 1789 sinistri in tutto. Sempre i vigili, fino al 14 novembre 2012, hanno registrato 1070 incidenti con lesioni, 303 incidenti con soli danni materiali e 6 con vittime, per un totale di 1379 incidenti rilevati. A questi dati vanno poi sommati quelli della polizia stradale di Padova.

LA MAPPA: GLI ULTIMI INCIDENTI A PADOVA E PROVINCIA

CHI. Le persone maggiormente coinvolte nei sinistri rientrano nella fascia di età dai 30 ai 50, in prevalenza uomini.

I MEZZI. La maggior parte degli incidenti ha visto coinvolti auto e ciclomotori, ma risultano in aumento quelli che vedono coinvolti velocipedi.

LE VIE. Gli incidenti più gravi si sono registrati sulle direttrici di accesso alla città. In particolare in via Chiesanuova, Gattamelata, San Marco, Venezia, Aspetti e corso Stati Uniti.

ORARI. Le fasce orarie nelle quali più frequentemente sono avvenuti i sinistri sono quelle che precedono o seguono gli orari di lavoro e la pausa pranzo: tra le 8 e le 9, tra le 13 e le 14 e tra le 19 e le 20

LE CAUSE. Tra le cause più frequenti degli incidenti registrati si annoverano in genere il mancato rispetto delle regole del codice della strada, fretta, spensieratezza, distrazione, stanchezza, colpi di sonno, uso del cellulare durante la guida, mancato utilizzo delle misure di sicurezza (cinture, seggiolini per bambini), e mancati controllo e manutenzione dello stato dei veicolo.

LA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE. "Quando guidi pensa a chi ti ama. La strada può essere tua nemica" è lo slogan della campagna informativa messa in campo dall'assessorato alla Polizia municipale di Padova che fa leva sui sentimenti familiari, affidando la comunicazione ad alcune fotografie che, rappresentando i principali soggetti sociali - la famiglia, i giovani, gli amici - invitano alla prudenza. "Abbiamo deciso di dar vita a questa campagna informativa di fronte ai numerosi incidenti di quest'estate – ha spiegato l'assessore alla Polizia municipale Marco Carrai – Ci rivolgiamo in particolare alla fascia d'età compresa tra i 18 e i 40 anni".  "Rispetto all'anno scorso ne abbiamo rilevati circa 400 di meno e speriamo che il trend "negativo" continui - riferisce il comandante dei vigili di Padova Aldo Zanetti - Fondamentale è la pratica dell'educazione stradale che portiamo avanti nelle scuole così avremo automobilisti sempre più consapevoli".

I POSTER IN CITTÀ. La campagna consiste in grandi poster in via Giustiniani, sul Cavalcavia Borgomagno e in Via Adriatica; affissioni sulle pensiline delle fermate del centro città del metro bus, monitor sugli autobus cittadini. A queste verrà affiancata l'affissione su 2 metrobus per la durata di 4 mesi. Sono state inoltre realizzate locandine che verranno distribuite a scuole cittadine, centri parrocchiali, bar e luoghi di ritrovo giovanile, negozi e autoscuole ed eventuali altre sedi ricreative.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento