menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidenti, polizia a scuola per fermare la strage sensibilizzando gli automobilisti del futuro

Allo Scarcerle di Padova e all'Alberghiero di Abano Terme si va a "scuola di sicurezza stradale": un progetto Lions per gli studenti delle superiori in collaborazione con a polstrada

Sono circa 13.500 ogni anno in Italia i giovani tra i 15 e i 24 anni che perdono la vita o rimangono invalidi per sempre a seguito di incidenti stradali, che costituiscono, infatti, un problema sociale e la prima causa di morte per questa fascia d’età. Davanti all’entità di questa "strage" i Lions italiani - che celebrano quest’anno il cento anni dell’associazione - si sono attivati per sensibilizzare e responsabilizzare gli automobilisti di domani, portando all’attenzione dei giovani i rischi connessi all’alta velocità, alla guida in stato di ebbrezza, all’uso del cellulare e agli altri errati comportamenti nella guida.

L'INIZIATIVA A LIVELLO NAZIONALE. Il progetto "I giovani e la sicurezza stradale" è un service che i Lions realizzano su tutto il territorio nazionale avvalendosi della preziosa collaborazione delle scuole superiori, della Polizia di Stato e di esperti nei settori medico, giuridico-assicurativo e motoristico.

GLI APPUNTAMENTI A PADOVA. Due appuntamenti già in calendario nel Padovano: venerdì 24 febbraio alle ore 10.30 a Padova nell’istituto "Scarcerle" di via delle Cave (incontro coordinato dalla professoressa Tonina Balbo); martedì 7 marzo alle ore 8.30 ad Abano Terme, nell’aula magna dell’istituto tecnico "Alberti" di via Pillon d’Abano (coordinatrice la professoressa Emanuela de’Saraca). Gli incontri saranno tenuti da una squadra della polizia stradale specializzata in questo compito di formazione e sono stati resi possibili grazie all’interessamento di Cinzia Ricciardi, dirigente del Compartimento polstrada del Veneto, e di Sabato Riccio, comandante della Sezione polizia stradale di Padova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento