Incidenti stradali Strada Provinciale 94

Scontro tra auto sulla "Contarina": morta 44enne, arrestato il pirata

Il tragico schianto domenica sera poco dopo le 18.30 sulla strada provinciale tra Limena e Piazzola sul Brenta: l'uomo che ha provocato lo schianto, un romeno, è stato preso dopo il tentativo di fuga

L'incidente e la vittima Marina Marchioron

Tragico incidente stradale domenica sera sulla strada provinciale 94 "Contarina" tra Piazzola sul Brenta e Limena, all'intersezione con via Tremignon-Vaccarino. Un'automobile ha centrato in pieno un'altra vettura, lanciandola sulla corsia opposta. Proprio in quel momento sopraggiungeva un'altra macchina: l'impatto è stato purtroppo inevitabile e violentissimo. Marina Marchioron, 44 anni, sedeva accando al marito, sul sedile del passeggero. La donna è morta sul colpo.

L'INCIDENTE. Lo schianto è avvenuto poco dopo le 18.30. Secondo quando ricostruito dai carabinieri della stazione di Piazzola sul Brenta, la Ford Focus su cui viaggiava la vittima, condotta dal marito, N.L., 46 anni, residente con la moglie a Gazzo Padovano, si trovava ferma al centro della carreggiata, con direzione di marcia Piazzola-Limena. L'automobilista stava per svoltare a sinistra, quando la sua Ford è stata violentemente tamponata da una Mercedes Coupé Cls, il cui conducente, proveniente dallo stesso senso di marcia, a forte velocità, si era dato al sorpasso delle auto accodate alla prima. A seguito del tamponamento, la Ford è finita sull'opposta corsia di marcia, andando a collidere frontalmente con una Opel Corsa, condotta da don Bruno Piccolo, 60 anni, residente a Padova e parroco di Mortise.

"PIRATA" IN FUGA. A seguito dello schianto, entrambe le auto sono rimaste sulla sede stradale, mentre la Mecedes ha terminato la sua folle corsa nel canale adiacente. Sebbene ferito, il suo conducente, responsabile del disastroso incidente stradale, è riuscito ad uscire dal mezzo, allontanandosi in fretta e senza fermarsi a prestare soccorso alle altre persone coinvolte nello schianto.

MORTA UNA MAMMA DI 44 ANNI. All'arrivo dei sanitari del Suem 118 e dei vigili del fuoco di Cittadella, la scena che si è palesata loro dinnanzi è stata tremenda. All'interno della Ford Focus viaggiava una piccola famiglia, composta da mamma, papà e bambino di 4 anni. Per la donna, originaria di Sandrigo (Vicenza), ma residente a Gazzo con il marito e il figlioletto, non c'è stato purtroppo nulla da fare. Troppo gravi i traumi e le ferite riportati. Il suo piccolino, che viaggiava in auto con i genitori, è stato estratto dal mezzo e trasportato all'ospedale civile di Padova, dove i medici gli hanno riscontrato policontusioni con fratture multiple. Il bambino è in prognosi riservata, ma non è in pericolo di vita. Ferito anche il papà: anche per lui policontusioni con fratture multiple, guaribili in 30 giorni. Stesso quadro clinico per il sacerdote.

ARRESTATO IL"PIRATA". I militari hanno da subito avviato le ricerche per individuare l'uomo alla guida della Mercedes cha ha dato origine allo schianto. L'operazione si è conclusa poco dopo, all'ospedale civile di Cittadella, dove l'uomo, identificato in S.M., romeno di 28 anni, residente a Piazzola sul Brenta, si era recato per farsi medicare le ferite. L'automobilista "pirata" è stato sottoposto ad accertamento alcolemico, risultando positivo con un valore di 1,73 grammi/litro. Al termine degli accertamenti di rito, il giovane conducente è stato arrestato per omicidio colposo a seguito di incidente stradale, fuga e omissione di soccorso. I militari lo hanno piantonato al nosocomio, in attesa delle dimissioni al termine degli accertamenti clinici, per poi trasferirlo nell'abitazione dove risiede in regime di arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro tra auto sulla "Contarina": morta 44enne, arrestato il pirata

PadovaOggi è in caricamento