menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dove è avvenuto l'incidente

Il luogo dove è avvenuto l'incidente

Brutto sorpasso: finisce sullo spartitraffico e distrugge un cartello e l'auto, poi scappa

L'incidente è avvenuto lunedì mattina a Vigonza. Il veicolo, che ha lasciato una lunga scia di olio sulla strada, è stato ripreso dalle telecamere. "Pirata" rintracciato a Mirano

Ha tentato di sorpassare un camion, ma si è schiantato contro lo spartitraffico di cemento, distruggendo un cartello stradale, danneggiando la propria auto e lasciando una lunga scia di olio sulla strada. Non contento, invece di fermarsi, ha preferito scappare. Protagonista della vicenda è un trentenne di Mirano (Venezia), rintracciato dalla polizia locale di Vigonza e dai colleghi di Mirano grazie all'aiuto delle telecamere di videosorveglianza.

L'INCIDENTE. È accaduto in centro a Vigonza, alle 13 di lunedì. L'automobilista era alla guida di una Opel nera. Nel probabile tentativo di sorpassare un mezzo pesante, l'auto si è girata, trovandosi in mezzo il blocco in cemento con sopra la cartellonistica stradale. Lo schianto, oltre a divelgere il segnale, ha provocato la rottura della coppa dell'olio dell'utilitaria. Subito dopo, il conducente ha imboccato una laterale, via del Municipio, lasciando una scia d'olio di 100 metri, per poi riprendere la strada regionale "Noalese" in direzione di Treviso.

LE INDAGINI. Rintracciare il "pirata" non è stato semplice, perché la telecamera posizionata all'incrocio dove è avvenuto l'incidente non è fissa, ma di quelle che si spostano ruotando di 360 gradi. L'auto è stata quindi intercettata, ma le riprese mostravano solo una parte del veicolo e anche la targa era "mozzata". Tuttavia, altri due occhi elettronici nelle vicinanze hanno ripreso, nell'arco di tempo ricercato, tra le 12.59 e le 13.03, il passaggio di due auto nere: una apparteneva ad un automobilista di Vigonza, ma non mostrava segni di danneggiamento; l'altra, invece, era di un automobilista di Mirano e, controllata dai vigili del posto, mostrava segni di collisione, sopra e sotto, nonché tracce del cartello stradale abbattuto.

CONDUCENTE SANZIONATO E COSTRETTO A PAGARE I DANNI. Il conducente, oltre ad essere stato sanzionato ai sensi del codice della strada per guida pericolosa, danneggiamento e imbrattamento della sede stradale, si vedrà addebitato il costo della segnaletica abbattuta e della bonifica del manto stradale dall'olio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento