menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Schianto sulla Valsugana: indagato per omicidio stradale l'autista del camion di polli

L'incidente di mercoledì notte ha causato la morte di due giovani di 20 e 23 anni, il pubblico ministero ha aperto un'inchiesta per capire l'esatta dinamica del tragico sinistro

È stata aperta un inchiesta ed è indagato per omicidio stradale l’autista del camion carico di polli contro cui mercoledì notte si è schiantata la macchina con a bordo tre ragazzi che ha provocato la morte di Chiara Maschio e Filippo Miotti. Secondo quanto riporta il Mattino di Padova il pm Benedetto Roberti ha aperto un fascicolo.

CHIARIRE LA DINAMICA.

Il tragico schianto ha causato due morti, una ragazza di 20 anni di Bassano del Grappa e un 23 enne di Marostica hanno perso la vita, mentre il terzo passeggero della Twingo, un giovane di 23anni, è ancora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Padova. Il pm ha disposto alcuni accertamenti sulla dinamica dell’incidente, per chiarire come siano andate effettivamente le cose in quel drammatico impatto che ha stroncato le due giovani vite. Verso l’1.30 la macchina guidata dalla ragazza in direzione Padova all’altezza di San Giorgio in Bosco, avrebbe invaso la corsia opposta dove sopraggiungeva il Tir guidato da un 42enne che non ha potuto evitare l’impatto. Per i due ragazzi seduti davanti non c’è stato scampo, per il terzo occupante, estratto vivo dalle lamiere, la situazione è apparsa subito critica. L’accusa di omicidio stradale per l’autista è solo un atto dovuto, in attesa dell’esatta ricostruzione sulla dinamica del sinistro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento