menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Indennità per danni da vaccini, trasfusioni ed emoderivati: in arrivo arretrati per 1.081 veneti

L'azienda Ulss 16 di Padova è stata delegata a tale attività di pagamento dalla Regione, che ha anticipato la cifra necessaria all'indennizzo non ancora giunta dal ministero della Salute

Stanno arrivando in questi giorni, direttamente nei conti correnti personali dei cittadini, gli arretrati relativi al 2012 dell'indennità integrativa speciale. Si tratta di una cifra pari a 2.294.225,30 euro, destinata a favore dei 1.081 cittadini del Veneto affetti da complicanze irreversibili a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazioni di emoderivati in base alle precisazioni della legge 210/92, che disciplina la materia.

PAGATO IL 90% DEGLI ARRETRATI. L’azienda Ulss 16 di Padova è stata delegata a tale attività di pagamento dalla Regione, che ha anticipato la cifra necessaria all’indennizzo non ancora giunta dal ministero della Salute. Da giugno 2016, complessivamente sono stati quindi pagati 14.469.000 euro (3 milioni 900mila euro a giugno e 8.275.000 euro a fine settembre), di questi oltre 10.569.000 euro sono stati anticipati dalla Regione attraverso gli uffici amministrativi dell’Ulss 16. Complessivamente, quindi, sono stati liquidati indennizzi pari a circa il 90% degli arretrati dovuti. Entro il 2017, in base alle indicazioni regionali, seguirà il pagamento dell’ultima tranche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento