menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovati i resti di un feto sepolto Aperta l'ipotesi dell'infanticidio

Nella notte, una giovane di 17 anni si è presentata in ospedale a Camposampiero con un'emorragia. I medici hanno scoperto che aveva appena abortito in casa. Il fidanzato ha portato i carabinieri sul luogo del rinvenimento

I carabinieri di Piombino Dese hanno trovato un feto sepolto in un campo a Sant'Ambrogio di Trebaseleghe. I resti del piccolo, seppellito nella notte, sono stati rinvenuti nelle ore immediatamente successive dai militari, accompagnati sul posto dal fidanzato della madre. Lui è un italiano maggiorenne di 18 anni, lei una ragazzina albanese residente poco distante dal luogo del rinvenimento, di 17 anni.

ABORTO IN CASA. Durante la notte, la giovane si era fatta ricoverare in ospedale a Camposampiero per un'emorragia. I medici hanno poi scoperto che la 17enne aveva appena abortito. Al momento del ricovero, la ragazza ha mostrato la tessera sanitaria di una connazionale maggiorenne, e per questo è stata denunciata per false generalità. Il fidanzato, che la attendeva in sala d'aspetto, è stato anche lui denunciato in concorso.

PRESUNTO INFANTICIDIO. Scoperto che la 17enne aveva appena abortito in casa, i carabinieri hanno chiesto al giovane di accompagnarli là dove la coppia aveva sepolto il feto, di cui ora andrà accertata l'età, che si presume sia intorno ai tre mesi. Gli esami dovranno anche rilevare se vi siano segni di violenza. Aperta l'ipotesi dell'infanticidio, ma sarà prima necessario eseguire gli accertamenti medico-legali sui resti del piccolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento