Cronaca

Parapiglia in ospedale a ostetricia: infermiere aggredite per rubare un cellulare

Poco dopo le 13.30 i carabinieri della stazione di Prato della Valle sono intervenuti su richiesta delle operatrici: arrestato Zakaria Chadid, pregiudicato marocchino

Prima ha cercato di rubare la chiavetta per acquistare snack e bevande ai distributori automatici poi ha aggredito le infermiere che volevano allontanarlo. Paura nella giornata di mercoledì in ospedale a Padova dove tre operatrici sono state aggredite da Zakaria Chadid, pregiudicato marocchino di 22 anni in Italia senza fissa dimora che è stato ammanettato e tradotto in carcere dai carabinieri della stazione di Prato della Valle.

Ferite

Tutto è avvenuto verso le 13.30 quando una dipendente del reparto di ostetricia e ginecologia era in compagnia di due colleghe nei pressi della macchinetta per il caffè. Improvvisamente l'infermiera è stata avvicinata dal giovane che le ha strappato la chiavetta ricaricabile. La donna non si è fatta intimorire, l'ha prima bloccato e poi ha chiesto che venisse restituita la chiavetta. Lo straniero a quel punto le ha strappato il cellulare non prima di averla spintonata addosso ad alcune sedie, averle spinto la testa contro un suppellettile. A una seconda infermiera sono stati rubati gli occhiali. In pochi minuti sono intervenuti i carabinieri che hanno neutralizzato il malvivente, ammanettandolo e portandolo in carcere in attesa della convalida dell'arresto. Le due infermiere sono state medicate in pronto soccorso dove sono state diagnosticate prognosi per 5 e 3 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parapiglia in ospedale a ostetricia: infermiere aggredite per rubare un cellulare

PadovaOggi è in caricamento