Cronaca

Infortunio alle Fonderie Zen di Albignasego

Fiom: «Inaudito che la ripresa lavorativa post Covid-19 debba coincidere con quest’altro tipo di tragedie. A questo trend negativo si aggiunge un incidente alle Fonderie Zen di Albignasego in cui è stato coinvolto un lavoratore»

Un incidente alle Fonderie Zen di Albignasego in cui è stato coinvolto un lavoratore che non è in pericolo di vita. E' accaduto nella mattina di martedì 9 giugno, il fatto è stato segnalato dai lavoratori e dagli RLS ed è stato causato dal malfunzionamento di una porta con movimento a ghigliottina, a questa segnalazione è seguito un intervento di controllo e manutenzione. «Alla fine di questa operazione - spiegano i delegati Fiom - è stato dato il via libera al lavoro e l’operaio ha preso posto e ha incominciato ad occuparsi delel proprie mansioni. Mentre era al lavoro la porta gli è caduta sulla schiena provocandogli importanti contusioni. Carabinieri e Spisal sono giunti sul posto per le opportune verifiche e con loro anche i rappresentanti sindacali».

Infortunio

«Siamo all’ennesimo infortunio in cui si denota l’inadeguatezza degli investimenti da parte delle imprese ed è ancora troppo trascurata la sicurezza nei luoghi di lavoro. L’esperienza del Coronavirus sembra che non ci sti insegnando che le cose non possono essere come prima, soprattutto visti i numerosi incidenti e le vittime che ci sono state in questi giorni nella nostra regione. Torniamo a dire che le azioni nell’ambito della sicurezza lavorativa non possono avere come unico scopo il contenimento del contagio, ma che la sicurezza deve riguardare una nuova cultura e un nuovo assetto dei metodi di produzione», ha dichiarato Loris Scarpa, segretario generale della Fiom di Padova. I lavoratori della Zen stanno valutando iniziative di mobilitazione per i prossimi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infortunio alle Fonderie Zen di Albignasego

PadovaOggi è in caricamento