menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si ferisce in azienda: ricatti e minacce per tenere nascosti otto anni di lavoro nero

Un infortunio sul lavoro ha permesso di scoprire le attività illecite di un imprenditore agricolo, che per anni ha sfruttato un irregolare fingendo di non conoscerlo quando si è ferito

Brutta storia di lavoro nero e reciproci ricatti, con un lavoratore ferito e il titolare denunciato.

I primi sospetti

La vicenda è venuta a galla martedì pomeriggio grazie all'intervento dei carabinieri di Mestrino, chiamati in un'azienda agricola di Veggiano dai sanitari del Suem per un infortunio sul lavoro. All'arrivo dei militari, gli infermieri stavano medicando un 35enne marocchino, la cui versione dei fatti era molto sospetta.

Un valzer di bugie

In azienda era presenta anche il titolare 69enne, che inizialmente ha dichiarato di non conoscere lo straniero. Il ferito ha invece confidato di lavorare lì da ben 8 anni, in nero, per la misera paga di 5 euro all'ora. Quel giorno si è ferito proprio mentre lavorava insieme al proprietario per costruire una tettoia, cadendo da una scala. L'imprenditore, per convincerlo a non farsi medicare, lo aveva spaventando raccontando che sarebbe finito in prigione perché irregolare in Italia. Alle intimidazioni il marocchino ha risposto con un ricatto: in cambio di 500 euro avrebbe raccontato di essersi fatto male cadendo in bicicletta.

La confessione

Accettato l'accordo, il titolare ha spostato la scala e chiamato l'ambulanza ma gli infermieri non sono caduti nel tranello e hanno intuito che la storia aveva qualcosa di strano. Torchiato dai carabinieri, il 69enne ha ammesso tutto ed è stato denunciato per aver sfruttato il lavoro di un irregolare. Stessa sorte per il marocchino, denunciato per ingresso illegale in Italia prima di essere portato all'ospedale di Padova dove gli hanno diagnosticato ferite guaribili in 15 giorni.

Gli accertamenti

Le indagini proseguiranno con il supporto dello Spisal e dell'Ispettorato del lavoro, che analizzeranno il rispetto delle norme di sicurezza in azienda e l'ammontare dei contributi mai versati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento