Vede la polizia fare cenno di fermarsi e accelera: in auto nascondeva dell'eroina

Un 35enne non ha accostato all'alt degli agenti, anzi, è partito a tutto gas: in macchina aveva una dose di stupefacente e una sega circolare con un lungo manico. Denunciato e multato, si è visto anche ritirare la patente

Alla vista della polizia ha spento i fari e ha dato gas. Ma non è andato molto lontano: la polizia è riuscita a fermarlo.

L’inseguimento

Nella serata di lunedì 20 luglio le Volanti stavano effettuando un controllo in piazza Mazzini quando si è avvicinata una Ford Fiesta. Gli agenti hanno fatto segno di fermarsi ma il conducente aveva tutt’altre intenzioni: ha spento i fari e premuto l’acceleratore. È partito l’inseguimento, terminato poco dopo sul cavalcavia Borgomagno. Il conducente è un 35 di Monselice e nascosti vicino al sedile aveva 0,18 grammi di eroina, oltre a una sega circolare con un lungo manico di cui non ha dato spiegazione. L’uomo è stato denunciato per possesso ingiustificato di oggetti atti a offendere, multato e segnalato in Prefettura come assuntore: la patente gli è stata ritirata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

Torna su
PadovaOggi è in caricamento