menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Estate da incubo per l'agriturismo: un altro cliente scappa senza pagare

Una struttura alberghiera nelle campagne di San Giorgio in Bosco ha sporto la seconda denuncia per recuperare le migliaia di euro mai incassate per due pernottamenti

Sembra incredibile, invece è tutto vero. Un agriturismo dell'Alta è stato vittima per la seconda volta di un cliente decisamente poco onesto, che per settimane ha pernottato nella struttura scappando senza pagare.

Un copione tragicomico

Non c'è pace per i gestori di Da Gas, agriturismo e bed & breakfast di San Giorgio in Bosco. Dopo l'episodio emerso la scorsa settimana, i carabinieri di Tombolo hanno denunciato una seconda persona che ha trascorso un lungo periodo in albergo sparendo al momento di saldare il conto. La prima volta era stata una 50enne italiana, che per due mesi ha occupato una stanza maturando un debito di 2mila euro. Ora a rimediare una denuncia è un 29enne di Cittadella: per più di tre mesi, dal 13 maggio al 31 agosto, ha affittato un alloggio per il quale non ha sborsato un centesimo.

La sparizione

Alla registrazione aveva dichiarato che si sarebbe fermato qualche giorno, poi la permanenza si è allungata fino alla fine dell'estate. Il 31 agosto se ne è andato, sfruttando un momento in cui nessuno del personale poteva notarlo. Non ha mai firmato i documenti di uscita, né tantomeno versato i 1660 euro per la stanza occupata. Dopo la sparizione e l'amara sorpresa, memori della mala parata vissuta qualche settimana prima con la scomparsa della 50enne, i gestori sono tornati dai carabinieri. L'iter per risalire al cliente mascalzone si è concluso in questi giorni con l'identificazione di B.D., che ora deve rispondere di insolvenza fraudolenta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento