menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Bloccate l'accorpamento delle sedi del corso di laurea di Infermieristica“: l'interrogazione del Pd

I consiglieri Bruno Pigozzo e Claudio Sinigaglia si appellanno alla Regione contro la decisione dell'Università di Padova

“La Regione intervenga con la massima urgenza per bloccare l’accorpamento delle sedi del corso di laurea in Infermieristica previsto dall’Università di Padova, cancellando Mirano e Conegliano che verrebbero unite, rispettivamente, a Mestre e Treviso”. L’appello è contenuto in un’interrogazione presentata dai consiglieri del Partito Democratico Bruno Pigozzo e Claudio Sinigaglia.

L'interrogazione

Que“L’Ateneo, nella nota con cui ha annunciato questa decisione, parla di ‘piena concordanza’ con la Regione e ’tagli ingiustificati’ da parte del Miur che però non andrebbero a incidere sul numero complessivo delle immatricolazioni totali, 684. È una scelta pretestuosa, che non trova conforto in alcun parametro, né quantitativo né qualitativo: mancano infatti spazi adeguati per ospitare corsi così numerosi, anche di 100 persone, di fatto ingestibili. È grave che la Giunta abbia ratificato tale decisione, con la delibera di novembre 2017. Così facendo si crea una disparità evidente nell’offerta formativa e si penalizzano sedi che funzionano invece benissimo, testimoniato dal numero di laureati finali, degli abbandoni in itinere e delle sperimentazioni didattiche eseguite -  spiega Bruno Pigozzo -  Non possiamo accettare un abbassamento della qualità nella formazione dei futuri infermieri, che sono un pilastro del Sistema sanitario veneto”. “L’accorpamento è previsto per il prossimo anno accademico, quindi c’è ancora tempo per intervenire: la Regione agisca prima possibile e blocchi questa insensata operazione dell’Università di Padova”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento