Sospetta intossicazione al veglione di Capodanno

In dieci al Pronto Soccorso di Piove di Sacco dopo il cenone

Prima nausea, diarrea e i dolori a schiena ed addome. E poi la corsa all'ospedale: termina nel peggiore dei modi il veglione di Capodanno di dieci clienti di un ristorante di Sant'Angelo di Piove di Sacco, corsi al vicino Pronto Soccorso del comune patavino a causa di una sospetta intossicazione alimentare.

LE SCUSE DEL TITOLARE

Un cenone a cui avevano partecipato circa 170 persone con menù fisso a 60 euro con aperitivo di benvenuto, pietanze a base di carne e pesce e dessert finale. Solo una decina, però, ha dovuto ricorrere alle cure mediche, tanto che il titolare del ristorante si è subito attivato per capire le cause del malessere, scusandosi per l'accaduto e dichiarandosi pronto a risarcire la cena e a pagare il conto dell'ospedale qualora venisse riscontrata l'effettiva correlazione. Si aspettano ora le analisi dei campioni di cibo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Schianto in moto: ricoverato in gravi condizioni Fausto Dorio, sindaco di Villafranca

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Donna falciata in strada davanti al Cnr: centrata da un’auto è gravissima

  • Rapina al bar: titolare legato e minacciato dai banditi armati dopo la chiusura

Torna su
PadovaOggi è in caricamento