menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Freddy Sorgato

Freddy Sorgato

Isabella Noventa, case e soldi: che cosa si nasconde dietro la ricchezza di Freddy?

Un giro di denaro imponente. Terreni e appartamenti. Troppo per le tasche di un autotrasportatore. Secondo la finanza, si tratterebbe di movimenti finanziari non giustificabili

La Guardia di Finanza ha concluso le indagini sul patrimonio di Freddy Sorgato, l'autotrasportatore e ballerino in carcere - assieme a sua sorella Debora e alla tabaccaia veneziana Manuela Sorgato - con le accuse di omicidio premeditato e occultamento di cadavere nell'ambito dell'inchiesta sul delitto di Isabella Noventa, la segretaria 55enne di Albignasego scomparsa lo scorso 15 gennaio.

I SOLDI DI FREDDY. Come riportano i quotidiani locali, le fiamme gialle avrebbero appurato un rilevante giro di denaro nelle disponibilità del ballerino: troppo, secondo i finanzieri, per un camionista con una media busta paga. Difficile, quindi, giustificare così ingenti investimenti, le auto di grossa cilindrata, l'acquisto della villa di via Sabbioni a Noventa Padovana e degli appartamenti, una decina circa, tutti messi in affitto, che la società intestata al ballerino ha accumulato in pochi anni.

TUTTI GLI ARTICOLI SU ISABELLA NOVENTA

I SOLDI DI DEBORA. Continuano, inoltre, gli accertamenti su quei 124mila euro in contanti rinvenuti in un armadio - in uso a Debora Sorgato - all'interno dell'abitazione del compagno della donna, il maresciallo dei carabinieri Giuseppe Verde, ora indagato dalla procura di Padova per violazione del segreto d'ufficio e accesso abusivo alla banca dati delle forze di polizia (la perquisizione negli uffici comando provinciale di via Rismondi dove era in servizio ha permesso agl inquirenti di scoprire accessi "sospetti" del carabiniere all'Sdi - sistema d'indagine - probabilmente allo scopo di fornire informazioni a qualcuno, forse proprio a Debora).

IL DELITTO SECONDO LA CACCO: VIDEO-INTERVISTA AL CAPO DELLA MOBILE

LE ARMI. Non solo soldi: i fratelli Sorgato maneggiavano anche armi, tra cui le due pistole rinvenute, lo scorso 7 marzo, a casa di Verde assieme ai contanti. I carabinieri del Ris hanno ultimato le prove balistiche su una Beretta calibro 7,65 e un’Astra di fabbricazione spagnola, entrambe detenute illegalmente da Debora Sorgato e nascoste nell'abitazione del compagno (il fascicolo dell'uomo passerà per competenza alla procura distrettuale di Venezia, trattandosi di reati commessi tramite interne).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento