rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Processo Noventa: il memoriale di Freddy, i giochi erotici e il dolore di mamma Ofelia

In attesa del ritorno in aula, ai microfoni di "Chi l'ha visto?" le persone vicine ad Isabella. Dalla madre, al fratello Paolo, all'ex marito: "Solo menzogne"

"Se lo trovo, lo prendo per il collo e lo stringo finchè non mi dice dove ha messo mia figlia", a parlare ai microfoni di "Chi l'ha visto?" è la signora Ofelia, la mamma di Isabella Noventa (TUTTI GLI ARTICOLI SUL CASO), la segretaria 55enne di Albignasego scomparsa nella notte tra il 15 e il 16 gennaio dello scorso anno, il cui corpo non è ancora stato trovato.

PROCESSO. Martedì è iniziato il processo celebrato con rito abbreviato nei confronti dei fratelli Freddy e Debora Sorgato e della tabaccaia veneziana Manuela Cacco accusati di omicidio premeditato e soppressione di cadavere. Solo la tabaccaia veneziana è indagata anche per stalking (proprio nei confronti di Isabella finché fu in vita) e simulazione di reato (per avere denunciato il furto - mai avvenuto - del telefono cellulare usato per perseguitare la 55enne).

PANICO E PAURA. Durante la puntata di "Chi l'ha visto?" andata in onda mercoledì sera, ampio spazio è stato dato al caso di Isabella Noventa. Dalle intercettazioni di Freddy che parlando con l'ex fidanzata confessa di "essere stato preso dal panico e dalla paura dopo che, durante un gioco erotico, Isabella si è sentita male ed è morta. Racconta di aver cercato di rianimarla inutilmente e di averla quindi messa in un sacco e buttata nel Brenta. Racconta poi dell'arrivo di Manuela Cacco a casa sua, della messinscena architettata con l'amante facendole indossare il giubbino di Isabella e accompagnandola a Padova, cosa che era già successa con la segreteria di Albignasego".

INTERCETTAZIONE. "Un incidente che ha segnato la mia strada in maniera irreparabile" così Freddy parla della morte di Isabella nell'intercettazione con la ex riproposta dalla trasmissione Rai, "Il mio affetto per Isabella era puro e marcato da non poterle mai e poi mai farle del male" insiste l'autostraportatore.

EX MARITO. A parlare è anche l'ex marito di Isabella, Piero Gasparini, che, ai microfoni di "Chi l'ha visto?", interviene sul memoriale presentato in aula da Freddy Sorgato: "L'ennesima onta perpetrata nei confronti di Isabella. Una cosa aberrante, schifosa, un memoriale di insulti e fango gettato nei confronti di Isabella, tesi a minare ancora una volta l'integrità morale di una donna. Dice che Isabella era ambigua, disinibita, che cercava il gioco erotico. Dice che a casa di Isabella c'erano i giochi per le loro pratiche sessuali. Io e il fratello Paolo abbiamo perlustrato la casa il giorno della scomparsa di Isabella e non abbiamo trovato nulla di tutto ciò."

PAOLO NOVENTA. "Ci aspettavamo qualcosa di sincero - dice Paolo Noventa, fratello di Isabella in merito al memoriale presentato in aula da Freddy Sorgato - e invece è caduto sulle stesse menzogne ricamandole un po' di più".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Noventa: il memoriale di Freddy, i giochi erotici e il dolore di mamma Ofelia

PadovaOggi è in caricamento