Isabella Noventa, riprese le ricerche del cadavere nel Brenta con l'ecoscandaglio

Le operazioni per il ritrovamento del corpo della 55enne di Albignasego sono riprese lunedì mattina. Le attività lungo il tratto isolato dagli inquirenti dovrebbero terminare entro martedì

Sono riprese, lunedì mattina, le ricerche del cadavere di Isabella Noventa, la segretaria 55enne di Albignasego scomparsa lo scorso 15 gennaio e per il cui omicidio si trovano in carcere i fratelli Sorgato - Freddy e Debora - e la tabaccaia veneziana Manuela Cacco.

TUTTI GLI ARTICOLI SU ISABELLA NOVENTA

RIPRESE LE RICERCHE. Le attività si stanno concentrando ancora sull'area isolata dagli inquirenti la scorsa settimana: la base operativa è a Vigonza, in via Andreon, lungo l'argine sinistro del Brenta. Si tratta di una zona raggiungibile in auto nei 23 minuti in cui i fatelli Sorgato, secondo l'ipotesi investigativa, si sarebbero sbarazzati del corpo. Entro martedì dovrebbero terminare le operazioni lungo il tratto. Per l'attività, si sta impiegando l'ecoscandaglio, un particolare tipo di strumento ecometro ultracustico usato per misurare la profondità di mare, laghi o fiumi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento