Dove è finita Isabella Noventa? Lei la donna ripresa dalle telecamere di piazza dei Signori?

Ancora nessuna traccia della 55enne di Albignasego scomparsa nel nulla il 15 gennaio scorso. Il sistema di sorveglianza immortala una signora che per caratteristiche antropometriche potrebbe essere compatibile con la scomparsa

Il frame estratto dalle telecamere di videosorveglianza posizionate su piazza dei Signori, a Padova

Emergono nuovi dettagli sul caso di Isabella Noventa, la 55enne di Albignasego scomparsa il 15 gennaio scorso da Padova, dove l'amico l'avrebbe accompagnata per un presunto incontro con un'amica. La squadra Mobile ha scandagliato tutti i filmati delle telecamere di videosorveglianza posizionate in centro storico.

Dagli occhi elettronici di piazza dei Signori, si nota una donna, con giubbotto bianco, lo stesso indossato dalla scomparsa, che per caratteristiche antropometriche potrebbe essere compatibile Isabella Noventa. Potrebbe essere lei ma non è possibile affermarlo con certezza (la famiglia esclude possa trattarsi di Isabella). Per questo gli inquirenti hanno lanciato un appello affinché chiunque dovesse riconoscersi nella donna immortalata dalle telecamere si metta in contatto con la questura di Padova.

I filmati delle telecamere di videosorveglianza: guarda le immagini

ISABELLA VITTIMA DI UNA STALKER. Dal passato di Isabella, riemerge anche la vicenda di stalking di cui era stata vittima. Un fatto inquietante, che rientra fra gli elementi raccolti dagli inquirenti per cercare di farl luce sulla sua sparizione. Le telefonate e le lettere risalgono al periodo appena successivo all'inizio della frequentazione con l'autotrasportatore: quei messaggi anonimi - chi li inviava si firmava "R." o "La tua amica del cuore" - Isabella li avrebbe ricevuti tra il settembre 2013 e lo stesso mese del 2014, arrivando a sporgere denuncia ai carabinieri in diverse occasioni e persino a rivolgersi al pronto soccorso a causa dello stato d'ansia in cui l'avevano fatta precipitare. I bigliettini, le lettere e le telefonate erano ambigui: talvolta si trattava di pesanti insulti rivolti alla 55enne, appellata come "cornuta", in altri casi sembrava che il mittente si fosse invaghito di Isabella, arrivando anche a scriverle "ti amo".

INVESTIGATORE. A ciò si aggiunge la figura di un investigatore privato avrebbe pedinato Isabella Noventa, registrando, in un paio di occasioni, tutti i suoi spostamenti. Come riportano i quotidiani locali, ad assoldarlo sarebbe stato l'amico autotrasportatore della 55enne di Albignasego.

TUTTI GLI ARTICOLI SU ISABELLA NOVENTA

CHI L'HA VISTO? Del caso di Isabella Noventa tornerà ad occuparsi anche la trasmissione “Chi l’ha visto?”, in onda mercoledì sera su Rai3, a partire dalle ore 21.05.

L'APPELLO DELLA MAMMA DI ISABELLA: IL VIDEO

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento