menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Isabella Noventa

Isabella Noventa

Isabella: l'amico assoldò un investigatore per pedinarla, in passato anche una stalker

L'autotrasportartore che per ultimo ha visto la 55enne di Albignasego prima della sua scomparsa avrebbe incaricato qualcuno di registare tutti gli spostamenti della donna. P

Un investigatore privato avrebbe pedinato Isabella Noventa, registrando, in un paio di occasioni, tutti i suoi spostamenti. Come riportano i quotidiani locali, ad assoldarlo sarebbe stato l'amico autotrasportatore della 55enne di Albignasego scomparsa da ormai 21 giorni, l'ex compagno con la passione per il ballo, ma anche l'uomo che per ultimo ha visto la donna quel venerdì sera, il 15 gennaio, prima che, di lei, si perdessero le tracce.

TUTTI GLI ARTICOLI SU ISABELLA NOVENTA

ISABELLA VITTIMA DI UNA STALKER. Dal passato di Isabella, riemerge anche la vicenda di stalking di cui era stata vittima. Un fatto inquietante, che rientra fra gli elementi raccolti dagli inquirenti per cercare di farl luce sulla sua sparizione. Le telefonate e le lettere risalgono al periodo appena successivo all'inizio della frequentazione con l'autotrasportatore: quei messaggi anonimi - chi li inviava si firmava "R." o "La tua amica del cuore" - Isabella li avrebbe ricevuti tra il settembre 2013 e lo stesso mese del 2014, arrivando a sporgere denuncia ai carabinieri in diverse occasioni e persino a rivolgersi al pronto soccorso a causa dello stato d'ansia in cui l'avevano fatta precipitare. I bigliettini, le lettere e le telefonate erano ambigui: talvolta si trattava di pesanti insulti rivolti alla 55enne, appellata come "cornuta", in altri casi sembrava che il mittente si fosse invaghito di Isabella, arrivando anche a scriverle "ti amo".

L'APPELLO DELLA MAMMA DI ISABELLA: IL VIDEO

LA DONNA RIPRESA IN PIAZZA DEI SIGNORI. Proseguono le indagini. Mercoledì, la squadra Mobile ha diffuso tre frame estrapolati da un video girato da una telecamera di videosorveglianza in piazza dei Signori a Padova. Le immagini riprendono una donna, di spalle, che da via Dante si dirige verso la Gran Guardia. Indossa un piumino bianco, con il cappuccio sollevato a coprire il capo. L'orario delle registrazioni, mezzanotte e mezza di quel venerdì, è compatibile con quello in cui la donna si sarebbe fatta lasciare - secondo le dichiarazioni rilasciate agli inquirenti dell'amico con cui aveva trascorso la prima parte della serata - in piazza Insurrezione a Padova, dove avrebbe dovuto incontrare un'amica. Potrebbe essere Isabella - la giacca sembra quella - ma non è possibile affermarlo con certezza (la famiglia esclude possa trattarsi di Isabella). Per questo gli inquirenti hanno lanciato un appello affinché chiunque dovesse riconoscersi nella donna immortalata dalle telecamere si metta in contatto con la questura di Padova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento