menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Istituti superiori di Padova a lezione di impresa: nuovo progetto per le donne dirigenti

Nuovo progetto in partenza per le Donne Dirigenti d'Azienda di Veneto e Trentino Alto Adige per questo primo quadrimestre associativo con l'avviarsi alla conclusione dell'anno scolastico

Nuovo progetto in partenza per le Donne Dirigenti d'Azienda di Veneto e Trentino Alto Adige per questo primo quadrimestre associativo con l'avviarsi alla conclusione dell'anno scolastico. “Grazie alle nuove indicazioni di politica comunitaria ed alla collaborazione del comune di Padova, abbiamo sviluppato un nuovo format destinato ai più giovani, - spiega la neo-presidente di delegazione Edy Dalla Vecchia – una collaborazione tra scuole ed imprenditrici, che vedrà reale l'integrazione con gli studenti, per la prima volta resi operativi nell'organizzazione di questi eventi e per l'occasione usciti dalle mura scolastiche per divenire protagonisti degli ambienti cittadini”. 

INIZIATIVA. Il riferimento e ringraziamento della Presidente Dalla Vecchia va agli enti principali dell'iniziativa in questione: l'Aidda, che con le sue 1300 iscritte rappresenta il punto di riferimento per tutte le donne che rivestono ruoli di responsabilità nelle imprese italiane, e la cui delegazione locale si conferma per industriosità e modernità una delle più attive e felici realtà nazionali; l'Europa, che con le ultime direttive su Istruzione e Formazione 2020 per una crescita intelligente proiettata a correggere l'impatto della crisi economica sull'occupazione giovanile, si impegna ad innalzare gli standard di apprendimento per rispondere al bisogno di competenze e consentire ai giovani di inserirsi con successo nel mondo occupazionale, sollecitando l'alternanza scuola-lavoro, le collaborazioni pubblico-private, la definizione dei profili educativi, la formazione all'estero;
- il Comune di Padova, che attraverso l'Ufficio Progetto Giovani ha saputo focalizzarsi su formazione, lavoro, volontariato, sposando progetti e spazi (come il Centro Culturale San Gaetano) e rendendosi trait d'union con il mondo scolastico cittadino; la Scuola, ovvero gli istituti Bernardi ed Einaudi-Gramsci, promotori presso i propri allievi di un percorso in cui agire come luogo di formazione, ma anche di vivere sociale, nel rispetto dell'autorità e nella cooperazione con i compagni.

PROGETTO. “Il progetto in cui questi quattro attori si accingono a mettere in gioco le proprie competenze mantiene la derivazione di apprendere/intraprendere/imprendere per focalizzarsi sul COMPRENDERE – procede la Presidente. - Conoscere e capire il mondo dell'impresa, quale realtà affascinante e complessa, legata all'innovazione e alla concorrenza, ed il suo ruolo nell'economia reale, quale combinazione dell'interesse privato con l'occupazione ed il bene comune”. In tal senso, si svilupperà il Convegno sul Turismo presso il Centro Culturale San Gaetano del prossimo martedì 11 aprile, dedicato ai ragazzi dell'Ist. Tecnico Einaudi Gramsci dal titolo Apprendere, Intraprendere, Turismo, nel quale interverranno Andrea Panzavolta sul tema dei viaggi di formazione, il professore Corrado Del Bò sull'etica del turismo, gli imprenditori turistici Elisabetta Canale, Giovanni Boaretto e Francesca Papafava Sforza, ciascuna per il suo ramo di competenza, in uno scambio di punti di vista in cui le esperienze maturate sul campo tracceranno la strada ai percorsi dei più giovani, A questo seguirà il Convegno sulla Metalmeccanica del 21 aprile con l'Istituto Professionale Enrico Bernardi, che verterà invece su Apprendere, Intraprendere, Metalmeccanica, in cui ci si focalizzerà concretamente sul prodotto, dal progetto alla normativa alla costruzione, dove alla vocazione personale ed alla formazione scolastica dei giovani presenti si aggiungerà il vantaggio competitivo dell'apprendimento per mezzo di chi può essere esempio ed espressione pratica del proprio futuro.
A tal proposito interverranno Lucrezia Ercoli sul lavoro come valore espressivo, Margherita Monti sull'imprenditorialità e la normativa, gli imprenditori Cristina Bertolaso, Chiara De Stefani, Roberta Fagotto, Luisa Quadalti Senzani e Loris Barduca. “Il progetto è ambizioso, come tutti quelli che aspirano a farsi comprendere e assorbire dai più giovani, - chiosa la Presidente - ma già pronto a diffondersi anche ad altre scuole patavine, come auspichiamo, nonché ai maggiori istituti delle città del Veneto e del Trentino Alto Adige”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento