menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non versò 417mila euro all'Erario: assolta. "Le casse erano vuote per i crediti dei clienti"

Protagonista della vicenda un'imprenditrice 55enne di Vigonovo. La cooperativa che gestiva risentì della crisi, e a causa di mancati pagamenti non era riuscita a versare l'Iva

Si era ritrovata a processo per non aver pagato 417mila euro di Iva per la propria azienda. Come riportano i quotidiani locali, però, dopo 6 anni la donna, un'imprenditrice 55enne di Vigonovo, è stata assolta poiché secondo il giudice il fatto non costituirebbe reato.

CREDITI DALLE AZIENDE NON RISCOSSI. La volontà di pagare c'era, ma mancavano le possibilità. A spiegare il perché in aula di fronte al giudice del tribunale di Padova è stato l'avvocato dell'imprenditrice, che gestiva una società cooperativa. Il legale ha spiegato che in quel periodo la società aveva sofferto per una grave crisi nel settore metallurgico, e le aziende che si rivolgevano alla cooperativa per avere operai da impiegare avevano subìto importanti ridimensionamenti. Ma ciò che ha impedito all'azienda di salvarsi sarebbero stati gli importanti crediti delle aziende clienti, di valore superiore alle imposte non pagate. E quindi rimasti non riscossi.

VITTORIA CONTRO L'AGENZIA DELLE ENTRATE. In aula ha deposto anche un consulente dell'azienda, che ha specificato come la cooperativa si fosse comportata sempre in modo corretto con i pagamenti verso terzi e i dipendenti, e senza la crisi e i crediti non riscossi avrebbe continuato ad operare nel settore in modo corretto. La tesi dell'avvocato difensore, in aggiunta alla testimonianza del consulente, sono risultati sufficientemente convincenti da indurre il giudice ad assolvere l'imprenditrice, che ha di fatto vinto la propria battaglia contro l'Agenzia delle entrate di Padova, parte lesa nel procedimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento