Jazz by the Pool Competition: premiati 4 giovani talenti della musica jazz

Quattro giovani vincitori, la consegna del premio “Donne eccellenti” alla pianista padovana Aisha Ruggieri, molti ospiti e sorprese hanno festeggiato l’ultimo appuntamento della quarta edizione di Jazz by the Pool

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Dopo 12 appuntamenti che hanno tenuto compagnia durante tutta questa calda estate si è conclusa venerdì 7 settembre la quarta edizione di Jazz by the Pool con una serata di gala e la cerimonia di premiazione dei vincitori delle tre categorie in concorso per la prima edizione di Jazz by the Pool Competition, due pari merito e la consegna dell’importante Premio Donne Eccellenti alla padovana Aisha Ruggieri.

Realizzato con il contributo del Centro Porsche Padova e del Consorzio Terme Euganee, in collaborazione con WhyNet Multimedia, Conservatorium van Amsterdam e Associazione Dolce Vita e con il patrocinio della Città di Montegrotto Terme e dell’ente Turismo Padova Terme Euganee, Jazz by the Pool chiude con un bilancio positivo. «Non è stato facile decidere di investire nella cultura in un momento come questo, - dichiara Angela Stoppato, organizzatrice di Jazz by the Pool - ma ne siamo decisamente soddisfatti. Anno dopo anno vediamo crescere questa rassegna sia in termini numerici e di pubblico che artistici. Il concorso da parte sua ha portato una ventata di freschezza e nuove energie sul nostro palco. L’intenzione è quella di continuare in questa direzione per ampliare la nostra offerta termale grazie ad eventi di qualità: vorremmo creare un vero stato di benessere a trecentosessanta gradi. Per questo stiamo valutando la possibilità di organizzare la prima edizione invernale e, naturalmente, siamo già al lavoro per l’edizione estiva del 2013: la quinta».

Successo per la prima edizione del concorso internazionale Jazz by the Pool Competition che ha portato sul palco delle Preistoriche undici giovani talenti nel campo della musica jazz. «Una prima edizione che ha sorprendentemente dato vita ad esibizioni di candidati in grado di gestire ritmo, melodia ed armonia con doti spiccatissime – sottolinea Aisha Ruggieri, direttore artistico dell’Associazione Culturale Dolce Vita - Se l'obiettivo principale di un concorso musicale è quello di mettere in luce artisti meritevoli ed aiutarli ad emergere, siamo convinti di aver ben raggiunto questo scopo e ringraziamo il Conservatorio di Amsterdam che ci ha fortemente sostenuto in questo percorso».

Difficile il compito della giuria presieduta da Alceste Ayroldi, importante nome del giornalismo jazz italiano, attualmente collaboratore e critico per la rivista Musica Jazz, e composta da noti esperti del settore come  Ruud Van Dijk e Bram Strijbis, rispettivamente vice direttore del Conservatorio di Amsterdam e coordinatore del dipartimento di musica jazz dello stesso Conservatorio, Juliano Peruzy, conduttore radiofonico e produttore discografico Caligola Records, Pietro Taucher, musicista blues, Aisha Ruggieri, pianista jazz e direttore artistico dell’Associazione Culturale Dolce Vita e Angela Stoppato, imprenditrice e organizzatrice di Jazz by the Pool. Sul tavolo della giuria anche Vladimir Montano e Chiara Massellani, due fortunati estratti a sorte tra gli appassionati di Jazz “amici” della pagina Facebook di Jazz by the Pool.

Vince il Premio Hotel Terme Preistoriche e tornerà sul palco delle Preistoriche come artista ufficiale durante l'edizione 2013 di Jazz by the Pool Carmelo Emanuele Patti Quartet, un gruppo nato tra i banchi del Conservatorio di Milano che si rifà in particolare alla produzione cameristica europea, lasciando spazio a sonorità pop e rock con un substrato jazz. Una vittoria importante che permetterà al gruppo di effettuare anche una registrazione professionale nel jazz club padovano "The Terminal" in collaborazione con lo studio “True Colours” e un’intervista per la webzine www.jazzitalia.net .

Il Premio Consorzio Terme Euganee, una borsa di studio del valore duemila euro, è stato assegnato alla coreana Sujin Jung, studentessa del Conservatorio di Amsterdam, che ha conquistato la giuria con il suo affascinante pianismo dalle sonorità orientali. Mentre si classificano con un ex equo il pianista Apollonio Maiello e il clarinettista e sassofonista Emilio Merola per il Premio Associazione Dolce Vita: per loro la possibilità di frequentare due corsi intensivi tra il Conservatorio di Amsterdam e i seminari di Chieti in Jazz organizzati da SIDMA, la società italiana di musicologia afroamericana fondata da Stefano Zenni.

Ma la serata di premiazioni non si è fermata qui. Pochi minuti prima della sua esibizione con il gruppo Kubopower, che è andata a chiudere l’ultima serata di Jazz by the Pool, Aisha Ruggieri ha ricevuto per mano di Nadia Albertin, Presidente dell’Associazione Albergatrici Abano Montegrotto Terme, il Premio Donne Eccellenti. «Nell’anno del suo decennale - dichiara Nadia Albertin - esce dal teatro che da sempre lo vede protagonista, per questa edizione estiva e briosa che permette alle albergatrici di attribuire in un modo più dinamico ed itinerante quest’importante riconoscimento ad un’eccellenza femminile veneta, come da felice tradizione». Aisha Ruggieri va così ad aggiungersi a Milly Carlucci, Silvana Giacobini, Cristina Parodi, Eleonora Daniele, Katia Ricciarelli, Barbara De Rossi, Elenoire Casalegno, Caterina Balivo, Luisa Corna, solo per citare le più famose al grande pubblico, ma anche tante donne di scienza e di impresa, di sport e di arte, alle volte meno famose, ma assolutamente di successo nella propria professione, capaci, illuminate e realizzate…e il più delle volte Venete.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento