rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Cronaca Prato / Prato della Valle

La prevenzione in piazza: più di 1300 visite

Dì Salute Weekend, la prevenzione in piazza che fa “salute”: 1.300 visite e quasi cento casi critici da approfondire

Oltre 1.300 visite e consulenze garantite in due giorni, dalle quali sono emersi 93 casi sospetti e da approfondire. È il bilancio della prima edizione di “Dì Salute Weekend”, l’evento in piazza dedicato a prevenzione, salute e benessere, che si è svolto a Prato della Valle sabato 14 e domenica 15 maggio scorsi. «Con il Comune di Padova si è deciso dare vita a un evento che non parlasse di prevenzione, ma “facesse prevenzione” – dichiara il coordinatore di “Dì Salute Weekend”, Matteo Ercolin -. E, a giudicare dai numeri delle visite svolte, delle tante persone incontrate, delle informazioni fornite anche a chi non si è avvalso di checkup, possiamo dire di esserci riusciti. L’evento è stato reso possibile dall’enorme impegno dei volontari delle associazioni e delle realtà che ogni giorno lavorano a contatto con i cittadini, con i pazienti. Medici, infermieri, instancabili coordinatori che hanno messo a disposizione professionalità e tempo, senza far mancare un sorriso alle persone». L’obiettivo per il futuro è coinvolgere ancora più associazioni ed enti attivi nel mondo della sanità e della salute, per ripetere l’evento e portarlo anche in altre piazze del Veneto e d’Italia. «Dall’inizio si è voluto che all’interno di Dì Salute Weekend, ci fosse la presa in carico immediata della persona nel caso di un’evidenza sospetta, soprattutto in ambito oncologico – continua Ercolin -. Il paziente non è mai stato abbandonato in piazza con una potenziale diagnosi in mano, ma subito reindirizzato all’approfondimento da uno specialista».

Numeri

Lo scorso fine settimana Lilt Padova ha offerto 55 visite di prevenzione senologica. Il medico senologo, presente all’interno della clinica mobile, ha individuato noduli sospetti e ha ritenuto necessario un ulteriore approfondimento per 5 donne. Grande richiesta anche per Fondazione Banca degli Occhi del Veneto Onlus, in collaborazione con il Centro Oculistico San Paolo dell’Azienda Ospedale Università Padova. I medici oculisti in due giorni hanno effettuato 250 controlli, il 20% dei pazienti è stato invitato ad un approfondimento specialistico. L’associazione Piccoli Punti Onlus ha garantito 100 prime visite dermatologiche, 20 pazienti sono poi stati inviati con urgenza in Dermatologia per procedere con la valutazione di alcuni nei sospetti. Fondazione Foresta Onlus ha eseguito un’ecografia testicolare a 50 uomini e per un giovane è emersa una lesione sospetta neoplastica, dietro la quale si potrebbe nascondere un cancro. Inoltre, i medici andrologi hanno individuato: sette cisti epididimarie, quattro casi di varicocele sinistro, due casi di ipotrofia gonadica, tre idroceli e una epididimite. Per far fronte alle numerose richieste, sono state prenotate altre 40 ecografie testicolari con visita nei giorni successivi, all’interno della sede della Fondazione in via Gattamelata a Padova.

Prevenzione

Intenso anche il lavoro del Comitato di Padova della Croce Rossa Italiana. All’interno dell’ambulatorio mobile odontoiatrico CRI in due giorni sono state effettuate 49 visite. Un’attività resa possibile grazie alla presenza degli odontoiatri volontari che, da sempre, prestano servizio presso l’Ambulatorio Etico Polispecialistico in via della Croce Rossa a Padova. Durante l’orario pomeridiano, nell’area allestita da Croce Rossa, era inoltre attivo un servizio di informazione su patologie orali e prevenzione orale dove è stato rilasciato materiale informativo, gadget (kit sorriso) con il supporto anche di materiale audiovisivo. Sia sabato che domenica mattina, in collaborazione con l’UOC di Gastroenterologia e la SSD Trapianto Multiviscerale dell’Azienda Ospedale-Università di Padova, sono stati eseguiti 120 test per l’epatite C, all’interno del progetto “Uniti contro l’epatite C”. I volontari della CRI hanno anche garantito 139 screening salute (glicemia post-prandiale, pressione arteriosa omerale e saturazione). Infine, si segnala un alto afflusso in occasione della Scuola di formazione sulle manovre salvavita di adulti e lattanti.

Gazebo

Oltre a tutto questo, nei gazebi di LloydsFarmacia (Gruppo Admenta Italia) sono state effettuate 60 analisi della pelle, 50 consulti con un nutrizionista e 150 misurazioni della pressione arteriosa. L’associazione Medici in Strada, all’interno del suo camper, ha poi effettuato il test del colesterolo a 150 persone, misurato il battito cardiaco ad altre 60 e misurato la pressione arteriosa a 40 persone. Non è mancata nemmeno la promozione del benessere psicologico con l’Ordine delle Psicologhe e degli Psicologi del Veneto, protagonista domenica della camminata MoviMENTI, alla quale hanno aderito circa 130 persone. Diverse, poi, le consulenze fornite alla popolazione attraverso lo stand espositivo.

CRI-min-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La prevenzione in piazza: più di 1300 visite

PadovaOggi è in caricamento