Cronaca

Laboratori cinesi clandestini, Ascom: "Conferma irregolarità diffusa”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Plaude l’Ascom Confcommercio all’azione della Guardia di Finanza di Padova che ha concluso un’operazione contro il lavoro nero e l’immigrazione clandestina che ha portato all’individuazione di tre laboratori gestiti da cinesi e utilizzati come luoghi di lavoro e allo stesso tempo dormitori.

“L’iniziativa delle Fiamme Gialle – commentano nella sede dell’associazione di piazza Bardella – conferma non solo la presenza di ampie sacche di irregolarità da tempo denunciate dalla nostra organizzazione, ma testimonia anche di un impegno della Guardia di Finanza a tutela del lavoro e del commercio legali”.

L’Ascom, nel ribadire l’importanza dell’azione di repressione, sottolinea i danni che lavoro nero e abusivismo hanno sul tessuto sano dell’economia e, come ribadito anche nel recente incontro con lo scrittore Antonio Selvatici, autore del “Libro nero della contraffazione”, rappresentino un grimaldello per la diffusione della malavita, anche internazionale, nella nostra società.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laboratori cinesi clandestini, Ascom: "Conferma irregolarità diffusa”

PadovaOggi è in caricamento