Ladri al distributore "prelevano" con asta flessibile e adesivo 1.490 euro: il video

Il furto domenica notte, immortalato dalle telecamere, ai danni della Esso di via Borgo Vicenza, a Cittadella. Colpi fotocopia anche alla Esso di via Colombo e alla Yes di Fontaniva

Il ladro in azione immortalato dalle telecamere (fonte: Facebook)

Nuova tecnica dei ladri, nella notte di domenica, messa in atto per ripulire l'accettatore del denaro contante del distributore Esso di via Borgo Vicenza a Cittadella e, nella stessa nottata, con dei colpi "fotocopia", anche i vicini Esso di via Cristoforo Colombo e la Yes di Fontaniva.

LA TECNICA. Nella prima area di servizio, dove il bandito al lavoro è stato ripreso dalle telecamere del sistema di videosorveglianza (guarda il video), si vede che, dopo aver forzato la fessura in cui i clienti introducono il denaro, fa passare un'asta flessibile su cui è presente probabilmente una sostanza collosa, come del nastro biadesivo. Inserita l'asta, si incollano le banconote che vengono mano a mano ripescate dal malvivente.

IL BOTTINO. In azione dalle 2.14, ha "prelevato" un bottino di 1.490. Con lui è stata notata, sempre dalle riprese delle telecamere, nell'ombra, la presenza di un complice. Mentre, al passaggio delle auto, si vede allontanarsi per non farsi scoprire e ritornare per terminare l'opera. Sui furti indagano i carabinieri.

IL LADRO IN AZIONE, GUARDA IL VIDEO:

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno in autostrada: esplode tir, carbonizzato l'autista, feriti due lavoratori

  • Tragedia in serata: uomo azzannato dai suoi rottweiler viene trovato senza vita dalla compagna

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Sorpresa dalle previsioni meteo: neve in arrivo anche a Padova e provincia?

  • Scopre due persone che dormono nel suo garage: una era la proprietaria dell'immobile

  • Dormiva in un camper a Monselice una ricercata su cui pendeva una condanna a 10 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento